Avvio di un'impresa dopo l'università? Consigli per i laureati imprenditoriali


Avvio di un'impresa dopo l'università? Consigli per i laureati imprenditoriali

Mark Zuckerberg ha fondato Facebook nella sua stanza del dormitorio di Harvard. Chris Johnson e Tim Keck hanno lanciato The Onion mentre erano ancora juniores all'Università del Wisconsin a Madison. Frederick Smith descrisse per la prima volta l'idea del sistema di consegna dei pacchi che un giorno sarebbe diventato FedEx in un articolo che scrisse mentre era studente a Yale.

Oggi, innumerevoli neolaureati stanno prendendo in considerazione la strada meno battuta e trasformando un'idea in una impresa imprenditoriale a tempo pieno. Ma prima di rifiutare un lavoro o di mettere in valigia la tuta, i neolaureati devono considerare se hanno quello che serve per avviare un'impresa, sia che si stia aprendo un negozio di mattoni o di lancio di una startup tecnologica.

Mobby Business ha chiesto agli esperti di business e agli imprenditori, molti dei quali hanno iniziato la loro prima attività fin dal college, per alcuni consigli imprenditoriali per neo-laureati. Ecco alcune delle lezioni chiave impartite.

Come imprenditore, l'importanza di svolgere un lavoro che porti gioia e soddisfazione non può essere sopravvalutata. In effetti, la passione di un fondatore è la chiave per assicurare che un'azienda prosperità.

"Devi fare ciò che ami per avere una carriera appagante", ha dichiarato John Tabis, fondatore e CEO di The Bouqs Company. "Hai bisogno di trovare un lavoro o un percorso di carriera all'interno di un settore che ti appassiona, quindi entra rapidamente, scavare, imparare e aggiungere valore."

Fare un lavoro che ha significato per te fornirà la motivazione necessaria per superare le zone difficili e i tempi tumultuosi che sono una parte inevitabile della costruzione di qualsiasi nuova impresa.

"Avviare un'impresa è già abbastanza difficile", ha dichiarato Nick Bulcao, fondatore e CEO di Airspace Technologies. "Se non sei entusiasta di alzarti dal letto tutte le mattine, non ci riuscirai."

Lydia Brown, fondatrice della Chicago Collegiate Nannies, concorda, notando che i neolaureati non devono sprecare le loro abilità in un percorso di carriera. non sono mai stati destinati a essere.

"Ho inseguito il sogno di mio padre di diventare un professionista finanziario per cinque anni prima di ammettere che non era per me", ha detto Brown. "Quando ho sviluppato il concetto della mia agenzia di baby-sitter ... era così ovvio che questo è quello che avrei dovuto fare da sempre."

Un recente laureato può presentare un milione di validi motivi per cui non ha senso iniziare un'impresa fin dal college, ma per molti imprenditori, non c'è davvero tempo come il presente.

Secondo l'imprenditore Jess Ekstrom, può sembrare più facile ottenere prima un lavoro, acquisire esperienza, risparmiare un po 'di soldi e poi avviare un'attività. Ma allontanarsi da tale stabilità sarà più difficile di quanto si pensi, e si potrebbe finire senza mai fare il salto.

"È meglio andare a prenderlo, e poi ottenere un lavoro se non funziona, piuttosto che ottenere "Ekstrom, che ha lanciato la sua attività Headbands of Hope mentre era ancora al college.

Steven Benson, fondatore e CEO di Badger Maps, ha notato che i neolaureati tendono ad avere meno responsabilità e impegni, e quindi può concentrarsi maggiormente del proprio tempo nella creazione di un'impresa.

"Come nuovo laureato, hai il vantaggio che probabilmente hai un sovraccarico basso e sei in grado di correre dei rischi", ha affermato Benson. "Immagina un neolaur recente e confrontali con un 35enne con due figli e un mutuo, ed è facile [vedere] perché i giovani hanno un vantaggio."

Se hai bisogno di entrate aggiuntive mentre lanci la tua attività, Ekstrom ha consigliato di contattare le altre start-up per vedere se hanno opportunità di lavoro part-time o cercare borse per giovani imprenditori.

La Small Business Administration statunitense offre anche risorse per potenziali imprenditori, inclusi workshop e corsi di educazione all'imprenditore su una varietà di argomenti.

Indipendentemente da quando decidi di iniziare la tua attività, è sempre utile dedicare del tempo per imparare da professionisti più esperti. Lavorare per qualcun altro per un breve periodo può aiutarti a creare un ampio elenco di contatti, a raccogliere le migliori pratiche e imparare da alcuni dei leader del tuo settore.

"Il valore che ottieni dal guardare come operano e gestire la loro azienda e il potenziale tutoraggio che otterresti da loro sarà di grande aiuto per aiutarti a costruire il tuo business di successo ", ha affermato Othmane Rahmouni, fondatore di Lovop.

Inoltre, acquisire esperienza in una varietà di aziende e ambienti di lavoro può aiutarti perfeziona le tue idee su cosa esattamente vuoi realizzare.

"Puoi iniziare in una zona solo per scoprire che preferisci concentrarti su un altro elemento del lavoro", ha dichiarato Michelle Garrett di Garrett Public Relations. "Mentre inizi il tuo viaggio, sappi che potrebbero esserci colpi di scena lungo il cammino - e questo è perfettamente OK."

Un mentore o due possono fare la differenza quando si inizia una nuova attività, ha dichiarato Cory Levy, co-fondatrice e COO di After School. Trovare consulenti esperti e fidati in grado di offrire assistenza e supporto aiuterà un nuovo imprenditore a superare le insidie ​​dello sviluppo e della proprietà del business.

"Niente accorcia una curva di apprendimento più di qualcuno con un'esperienza vissuta, ha detto Mark Babbitt , fondatore e CEO di YouTern. "I laureati dovrebbero trovare una classe di mentori e costruire relazioni reciprocamente vantaggiose."

Levy ha anche suggerito di contattare gli imprenditori che ammirate per intervistarli su come hanno raggiunto il loro successo.

"Vedo molti imprenditori intelligenti falliscono semplicemente perché non hanno la conoscenza del mondo reale su come gestire un'impresa ", ha aggiunto Casey Meehan, fondatore di Epic Presence." È molto diverso da quello che si impara nella business school. Trova gli esperti e scegli il loro cervello. "

Una solida rete professionale può aiutare a rendere la tua visione una realtà, e spesso fa la differenza tra successo e fallimento per la tua azienda, ha dichiarato Rahmouni di Lovop Consulting .

Trent Silver, allenatore della carriera millenaria e CEO di Nerdster.com, non potrebbe essere più d'accordo: "Avere una preziosa rete di amici, familiari e imprese porta ... benefici [come] supporto morale, potenziale investimento, aumento della clientela e opportunità

Un modo per costruire questa rete è creare connessioni il più spesso possibile e con quante più persone possibile, ha dichiarato Sarah LaFave, presidente del consiglio di Lori's Hands, una società senza scopo di lucro co-fondata come college Studente Poiché le connessioni di valore possono essere fatte ovunque, LaFave suggerisce di mostrare il maggior numero possibile di eventi, parlando con la persona seduta accanto a te in una riunione o in una sala d'attesa e presentandoti all'altoparlante dopo un seminario.

"Ho chiamato persone per supporto, consigli o referenze che avevo incontrato di passaggio ... spesso da altri settori [e] che non immaginavo di avere molto in comune con il tempo in cui li ho incontrati ", ha detto LaFave.

Inoltre, Keyvan Hajiani, co-fondatore e responsabile marketing di SocioFabrica, consiglia di utilizzare una varietà di strumenti di social networking per espandere la propria cerchia di contatti.

"I social network facilitano il collegamento con alumni, mentori e proprietari di imprese [da chi] a cercare consigli e rimbalzare idee ", ha detto Hajiani. "La tua rete diventerà sempre più importante man mano che avanzi nella tua carriera, quindi è importante promuoverlo presto".

La tecnologia è un componente fondamentale del frenetico ambiente aziendale di oggi. I neolaureati che sono nativi digitali sono particolarmente attrezzati per sfruttare il potere della tecnologia per stabilire, promuovere e far crescere le loro imprese.

"Ci sono tanti modi per iniziare rapidamente e facilmente nel mondo degli affari ora che non erano disponibili nemmeno 10 anni fa ", ha detto Ryan O'Connor, proprietario di One Tribe Apparel.

O'Connor consiglia di utilizzare la tecnologia per accrescere l'interesse per la tua attività costruendo un seguito Instagram, scrivendo per blog e riviste online popolari e lanciando prodotti su Etsy o Amazon senza dover prima costruire un intero marchio.

La comunicazione è un'abilità fondamentale nella vita e negli affari, ha affermato David Moncur, responsabile dell'agenzia di branding di Moncur. I buoni comunicatori devono possedere la capacità di formare legami e risolvere i problemi di persona.

"È possibile correggere o prevenire una serie di problemi di comunicazione con una telefonata di cinque minuti", ha dichiarato Karl Sakas, autore e presidente della Sakas & Azienda. "Se invii email avanti e indietro più di qualche volta, o hai bisogno di condividere alcune notizie difficili, prendi il telefono."

"Tutto non è online", ha aggiunto Brandon Dempsey, imprenditore e autore seriale di "Shut Up and Go !: Una guida del Millennio per capire cosa vuoi e come ottenerlo" (Lioncrest Publishing, 2016). "Molte aziende vengono trovate online ma chiudono le offerte offline. Concentrati sulle competenze sia online che offline."

Tutti gli imprenditori devono prepararsi per ogni aspetto della gestione di un'impresa, compreso lo sviluppo di una solida comprensione e capacità di gestire gli aspetti finanziari della propria azienda, compresi analisi finanziarie, tasse e budgeting.

"Indipendentemente di quello che studi, devi essere competente nelle basi della contabilità se hai intenzione di gestire un'impresa ", ha detto Robert Ellis, CEO di Massage Tables Now.

Alex Kurrelmeier, direttore della scuola Ron Rubin per l'imprenditore presso Culver Academies, gli imprenditori della fase iniziale dovrebbero cercare corsi online in finanza e studiare vari modelli di business di startup.

"Molto probabilmente ci vorrà un po 'prima che la tua azienda si trovi in ​​un luogo finanziario dove puoi assumere un tempo pieno controller, quindi più sei comodo con i numeri, meglio è ", ha detto Kurrelmeier.

Se vuoi iniziare un'impresa, le nostre fonti esperte hanno convenuto che devi mettere da parte il desiderio di gratificazione istantanea e pianificare di lavorare più duramente e più a lungo di quanto avresti mai immaginato. Sviluppare una resistenza e un impegno imperturbabili alla tua attività saranno necessari per affrontare i giorni più difficili.

"La singola qualità più importante di cui avrai bisogno come imprenditore ... è" stick-to-it-iveness "o grinta, una combinazione di perseveranza, pazienza e adattabilità ", ha affermato Kate Sullivan, sociologa aziendale e content director di TCK Publishing.

Gran parte di ciò che serve per creare un nuovo business è semplicemente la monotona monotonia del duro lavoro. Brown, di Chicago Collegiate Nannies, crede che i potenziali proprietari di affari debbano comprendere questa realtà prima di avventurarsi.

"Penso che molte persone abbiano false fantasie su cosa significhi essere un imprenditore. Immaginano un programma flessibile, pranzi pomeridiani con gli amici e immediato successo ", ha detto Brown. "La realtà, in realtà, è molto diversa."

In qualità di proprietario di un'azienda, Brown afferma di lavorare due volte il numero di ore che ha fatto nella sua precedente carriera e ha sempre più lavoro da fare alla fine della giornata.

"Il concetto di" lasciare il lavoro al lavoro "non esiste quando sei un imprenditore, perché sei il solo responsabile del successo della tua attività", ha affermato. "Non diventare un imprenditore se temi lunghe ore e tarda notte con un minimo compenso iniziale."

La flessibilità deve anche far parte della psiche del nuovo imprenditore, secondo Kirsten Quigley, co-fondatore e CEO di LunchSkins.

"Il mondo delle startup non è lineare, non puoi sempre andare dal punto A al punto B nel modo in cui hai mappato", ha detto Quigley. "I clienti potrebbero non essere sempre con te, i partner potrebbero cambiare, i canali di distribuzione potrebbero cambiare, [ma] ... devi essere pronto a tirarti su le maniche e guadare territori sconosciuti con pari parti senza paura e ottimismo."

Circa il 50% delle piccole imprese fallisce al loro quinto anno, secondo il Bureau of Labor Statistics. Questo fatto che fa riflettere potrebbe essere sufficiente per dissuadere coloro che hanno una bassa tolleranza al rischio da quando iniziano un'attività. Tuttavia, i giovani imprenditori non dovrebbero temere il fallimento, ma riconoscono invece che può insegnare loro preziose lezioni sulla loro attività e sul percorso che le loro carriere dovrebbero intraprendere.

Joe Schumacher, CEO di The Goddard School, riconosce che il fallimento è spesso stigmatizzato nella società. Ma i giovani che vogliono costruire un business devono superare queste idee limitanti su ciò che significa avere successo.

"Se stai iniziando un'attività, ricorda che le aziende devono correre dei rischi per crescere, e a volte questi rischi portano al fallimento ", ha spiegato Schumacher. "Il buon senso dovrebbe sempre essere esercitato, ma, supponendo che sia, i fallimenti dovrebbero essere visti come momenti insegnabili."

Sullivan di TCK Publishing riecheggia questo sentimento: "Le probabilità sono, non avrai magicamente un business da un miliardo di dollari tuo prima volta, "disse. "Dovrai fallire un paio di volte, rispolverarti e riprovare."


Equilibrio tra lavoro e vita privata, non reddito, definisce il successo per gli imprenditori millenarie

Equilibrio tra lavoro e vita privata, non reddito, definisce il successo per gli imprenditori millenarie

I giovani imprenditori non definiscono il successo con quanti soldi fanno. Invece, il 79% dei proprietari di piccole imprese millenarie misurano il successo della loro attività sul fatto che abbiano un ambiente di lavoro flessibile e un sano equilibrio tra i loro mondi personali e professionali, hanno trovato uno studio da Xero.

(Attività commerciale)

La tua piccola impresa accetta il bitcoin?

La tua piccola impresa accetta il bitcoin?

Bitcoin, la prima e più popolare forma di criptovaluta, ha recentemente raggiunto livelli record, superando i $ 4000 per moneta. Bitcoin fa affidamento sulla tecnologia peer-to-peer (P2P) e in quanto tale è completamente decentralizzato, in altre parole, nessuna banca centrale o governo lo regola o lo sostiene.

(Attività commerciale)