Cosa devono sapere i dirigenti sulla gestione dei dipendenti timidi e introversi


Cosa devono sapere i dirigenti sulla gestione dei dipendenti timidi e introversi

Con diversi tipi di personalità e caratteristiche in un team, tutti i dipendenti offrono competenze e intuizioni uniche. Tuttavia, alcuni dipendenti hanno bisogno di maggiore sostegno e rassicurazione rispetto ad altri. È fondamentale lavorare con i punti di forza e di debolezza di ciascuna persona, assicurando nel contempo che si sentano a proprio agio e apprezzati sul lavoro.

Ciò è particolarmente vero per i dipendenti timidi e / o introversi. Gli individui con una natura riservata e timida hanno spesso esigenze di gestione diverse da parte degli assistenti sociali più estroversi. Ecco come gestire e comprendere questi lavoratori e lavorare con i loro punti di forza per aiutarli ad avere successo.

I lavoratori timidi potrebbero stare tranquilli in ufficio, evitare scontri e tenere fuori le chiacchiere da ufficio. Fa parte della loro personalità, quindi cerca di non fare ipotesi negative su di loro. Solo perché un dipendente non parla molto non significa che siano infelici o disimpegnati, ha dichiarato Cord Himelstein, vice presidente marketing e comunicazione di Michael C. Fina Recognition. Spesso, vuol dire che sono nella loro mente, dove sono concentrati e contenuti, ha aggiunto.

Se ti senti infastidito dal loro silenzio, capisci che alcuni impiegati impiegano più tempo di altri per riscaldarsi con il loro datore di lavoro.

"Alcuni nuovi assunti hanno bisogno di un" periodo timido "per adattarsi a nuovi ambienti, e alcune persone sono solo loquaci nel pomeriggio", ha dichiarato Himelstein. "Una persona è sempre più di una cosa sola, quindi non commettere l'errore di generalizzare".

Ognuno ha il proprio approccio alle attività e ai compiti legati al lavoro. I manager dovrebbero capire che i dipendenti timidi hanno un metodo dietro il loro silenzio.

Secondo Andee Harris, responsabile dell'incarico presso la società di coinvolgimento dei dipendenti HighGround, i dipendenti timidi hanno più probabilità di pensare prima di parlare o agire, il che può aiutare nel prendere decisioni . Sono anche generalmente pensatori e pianificatori più creativi, ha aggiunto.

Se vuoi che i tuoi dipendenti introversi si sentano a proprio agio nel lavoro, dagli spazio mentre fai sapere che sei in giro in caso di problemi. Himelstein ha notato che le normali riunioni one-on-one touch-base sono ideali per i lavoratori timidi perché interagisci con loro in un ambiente amichevole e personale.

"Offri loro autonomia e spazio dove puoi, ma continua a incoraggiarli per dare un feedback, perché è l'unico modo per sapere veramente cosa li accomoda ", ha detto.

È altrettanto importante sviluppare relazioni con dipendenti introversi come con altri lavoratori. Spesso questi impiegati richiedono più attenzione per comprendere i loro bisogni.

"Non solo i manager devono prendersi il tempo per scoprire le abitudini e i punti di forza dei dipendenti timidi, ma devono anche scoprire quando e dove i dipendenti fanno il loro lavoro migliore" disse Harris. "Quindi, adotta strategie che soddisfano queste preferenze."

Ad esempio, se questi lavoratori preferiscono un ambiente più solitario, organizza un giorno o due alla settimana in cui hanno l'opportunità di lavorare da casa, o magari creare uno spazio tranquillo per

La comunicazione è importante sul posto di lavoro, ma è spesso fonte di ansia per i lavoratori più timidi.

"In genere, i dipendenti timidi preferiscono la comunicazione asincrona sulle interazioni di persona", disse Harris. "Con questo in mente, i manager devono sfruttare strumenti come messaggistica istantanea, messaggi di testo e altre forme di comunicazione che consentono ai dipendenti più silenziosi di lavorare in modo indipendente offrendo ancora canali di supporto, illustrando come i dipendenti preferiscono comunicare e stabilire un processo standard in futuro".

Quando si tratta di riunioni, presentazioni o occasioni speciali come anniversari di lavoro, prendili da parte per discutere le migliori opzioni che non causeranno ansia.

"La chiave per accogliere i timidi impiegati è individuare le situazioni che causano loro ansia, quindi evitarli o minimizzarli", ha detto Harris.

Piuttosto che costringerli in situazioni che causano panico, lavorare dentro o appena fuori dalla loro zona di comfort fino a quando non sono

"La ricerca mostra che alcune situazioni sociali possono innescare ansietà per le persone timide, causandole il ritiro e non producendo il loro lavoro migliore", ha detto Harris. "Per questo motivo, i manager devono conoscere i loro timidi impiegati costruendo relazioni con loro e prendere coscienza delle situazioni in cui prosperano e di cui preferiscono stare lontani."

Da lì, puoi gradualmente spingere gli introversi i loro confini per facilitare la crescita professionale, ha aggiunto. Fornisci loro elenchi e informazioni in anticipo per facilitare il processo.

Soprattutto, non cercare di cambiare l'individuo.

"Non pensare che trasformerai una persona timida in una estroversa "disse Himelstein. "Raggiungi e costruisci un ponte".


La tua azienda è pronta per l'economia industriale digitale?

La tua azienda è pronta per l'economia industriale digitale?

Una nuova alba è sull'orizzonte dell'information technology (IT). L'inevitabile e pesante integrazione di mobile, social collaboration, cloud computing, Internet of Things, Big Data e cybersecurity ha inaugurato una nuova era tecnologica, dicono gli analisti. La società di consulenza e ricerca informatica Gartner ha recentemente tenuto il Gartner Symposium / ITxpo a Orlando, in Florida, dove la società ha annunciato che il mondo digitale è arrivato, aprendo le porte a una nuova era della tecnologia: l'economia industriale digitale.

(Comando)

Strategia, offerta e domanda, marketing, design: il nuovo ruolo delle risorse umane

Strategia, offerta e domanda, marketing, design: il nuovo ruolo delle risorse umane

Tradizionalmente, il dipartimento delle risorse umane di un'azienda ha svolto un ruolo di supporto. È stato considerato un lavoro spacciatore, e spesso è passato in secondo piano in settori più orientati ai numeri come il marketing e lo sviluppo aziendale. Mentre le risorse umane continuano a fare un sacco di scartoffie, le organizzazioni di oggi hanno capito che questo dipartimento può fare molto di più per migliorare e sviluppare un business, grazie a sviluppi in campi come psicologia, analisi dei dati e reclutamento.

(Comando)