Quale equilibrio vita-lavoro? I lavoratori dicono di non avere mai una pausa


Quale equilibrio vita-lavoro? I lavoratori dicono di non avere mai una pausa

Se non riesci a trovare quel perfetto equilibrio tra lavoro e vita privata, non sei il solo.

US i dipendenti continuano a lottare con le sfumature del lavoro più duro che possono, garantendo inoltre che stiano prendendo un tempo sufficiente per se stessi, secondo un nuovo studio di Randstad.

Questo è particolarmente vero quando si tratta di sfruttare appieno di giorni di ferie e rimanenti connessi al lavoro al di fuori del normale orario di lavoro. In particolare, il 42 percento dei dipendenti si sente obbligato a fare il check-in con il lavoro mentre è in vacanza e più di un quarto si sente in colpa usando tutto il tempo assegnato per le ferie. Parte del problema che i lavoratori hanno nel disimpegnarsi mentre sono in vacanza è che molti ritengono che li aiuti a tornare rapidamente nell'oscillazione delle cose quando il loro tempo lontano dall'ufficio è finito. Quasi il 70% dei dipendenti intervistati ritiene di sentirsi più produttivo dopo il ritorno dalle vacanze.

"Aiutare i dipendenti a bilanciare lavoro e vita personale rimane un punto dolente per molte società statunitensi", ha affermato Jim Link, responsabile delle risorse umane per Randstad North America. "Con la tecnologia che oscura i confini della giornata lavorativa, i dipendenti possono facilmente scivolare in uno schema di" sempre disponibile ", specialmente se il loro capo oi colleghi si impegnano in affari dopo ore."

Sentirsi in colpa per la separazione del lavoro e della vita personale non è limitato solo tempo di vacanza. La ricerca ha scoperto che il 45% dei lavoratori si sente obbligato a rispondere alle e-mail dopo ore, mentre il 47% si sente in colpa se non lavora - sia sul posto che a casa - quando è malato.

Link ha detto, dato che i manager ora hanno accesso 24 ore su 24 al proprio staff, è responsabilità dei manager essere consapevoli che le loro azioni danno il tono di essere "on" al di fuori del normale orario di lavoro.

"I manager dovrebbero chiarire le aspettative sulla comunicazione al di fuori dell'orario e incoraggiare team di sviluppare routine quotidiane che rispettano i confini del lavoro e personali ", ha detto Link. "Lo squilibrio può facilmente portare a dipendenti stressati e scontenti, problemi di salute e morale negativi e diminuzione della produttività dei lavoratori."

Nel complesso, sono i millennial, noti anche come Gen Y, che stanno avendo più problemi a trovare il perfetto equilibrio tra vita lavorativa e vita privata . I dipendenti nati tra il 1982 e il 1993 sono più inclini a rimanere "attivi" durante le ore libere, con più della metà di sentirsi obbligati a rispondere alle e-mail al di fuori del lavoro. Inoltre, il 40% dei millennials intervistati ha espresso il proprio senso di colpa sull'uso di tutte le vacanze, più del doppio del 18% dei baby boomer che hanno riportato un sentimento simile.

"Gen Y è nata nell'era della tecnologia e come gruppo è più a suo agio di baby boomer o gen X con la costante connessione sia nel lavoro che nella vita personale ", ha affermato Link. "Man mano che i dipendenti di Gen Y e di nuova generazione Z popolano la forza lavoro, le aziende dovranno creare protocolli che riflettano attentamente i confini della vita lavorativa per soddisfare sia gli obiettivi organizzativi sia le esigenze e le tendenze dei dipendenti."

Lo studio era basato su sondaggi di 2.257 adulti oltre i 18 anni che sono impiegati a tempo pieno.

Originariamente pubblicato su Mobby Business


Chiedere un rilancio? Prendi questi 5 passi importanti

Chiedere un rilancio? Prendi questi 5 passi importanti

Chiedere un aumento è snervante. Viene fornito con la possibilità di rifiuto e di gestire la percezione del tuo manager del tuo lavoro. Ma non dovresti aver paura di farlo apparire: secondo il PayScale Compensation Best Practices Report 2016, il 73% dei datori di lavoro considera i propri dipendenti essere pagati equamente, mentre solo il 36% dei dipendenti ritiene di essere equamente compensato.

(Carriera)

Problemi sul lavoro: sono tutti nella tua testa?

Problemi sul lavoro: sono tutti nella tua testa?

Ogni giorno in ogni luogo di lavoro, ci sono inevitabili differenze di opinione, disaccordi o persino argomenti in piena regola. La maggior parte degli uffici ha una procedura HR standard per affrontare conflitti gravi e potrebbe anche cercare di cambiare le loro politiche se qualcosa semplicemente "non funziona" così com'è.

(Carriera)