3 Milioni di CV riprendono la formula per ottenere il lavoro che vuoi


3 Milioni di CV riprendono la formula per ottenere il lavoro che vuoi

Tutte le ricerche di lavoro riuscite iniziano con lo stesso componente chiave: un curriculum solido.

Tuttavia, scrivere il curriculum perfetto spesso rappresenta una sfida difficile per chi cerca lavoro. Determinare cosa includere, quale lunghezza dovrebbe essere il curriculum e cosa scrivere in una lettera di accompagnamento può essere una strada difficile da percorrere.

Aiutare chi cerca lavoro, ZipRecruiter, un sito che consente alle aziende di pubblicare offerte di lavoro a più di 50 schede di lavoro contemporaneamente, analizzato il suo database di oltre 3.000.000 di curriculum per determinare perché alcuni sono classificati più in alto rispetto ad altri. Su ZipRecruiter, i responsabili delle assunzioni valutano i curriculum dei candidati su una scala da uno a cinque stelle, con uno dei peggiori e cinque il migliore.

"Guardando le parole chiave, la lunghezza e le sezioni, siamo stati in grado di creare un profilo di la lettera di copertura perfetta e riprendi: cosa dovresti includere, cosa non dovresti includere e molti consigli per aiutare il tuo curriculum e la lettera di presentazione a distinguersi dalla massa ", Scott Garner, responsabile marketing di ZipRecruiter, ha scritto sul blog dell'azienda .

Tutto inizia con la lettera di presentazione. La ricerca di ZipRecruiter ha rivelato che le lettere di accompagnamento aumentano la probabilità di un curriculum di ricevere una valutazione a cinque stelle del 29%.

"Una lettera di presentazione è la prima possibilità di impressionare un datore di lavoro o di spegnerli in modo permanente", ha scritto Garner.

Lo studio ha trovato due chiavi per una buona lettera di presentazione: sii educato e dimostra di avere la certezza che il lavoro verrà completato. Nello specifico, la frase "Grazie per la tua considerazione" è stata inclusa nel 10 percento in più dei curriculum a cinque stelle rispetto a quelli che hanno ricevuto solo una stella.

Inoltre, poiché il datore di lavoro ha pubblicato un lavoro perché ha un bisogno urgente, chi cerca lavoro dovrebbe presentarsi come una soluzione a tale problema, e non come lavoro in corso focalizzato solo sulla propria traiettoria di carriera.

"Parole come" apprendimento "," sviluppo "e" me stesso "hanno una forte correlazione con una stella riprende, il che significa che i datori di lavoro vogliono un giocatore di squadra pronto a iniziare a contribuire al business il primo giorno ", ha scritto Garner.

Quando si formatta un curriculum, è fondamentale includere solo le sezioni dedicate ai datori di lavoro. contenente "riepilogo", "riferimenti", "cronologia del lavoro", "obiettivo" e "addestramento" erano 1,7 volte più probabilità di ottenere una valutazione a cinque stelle.

"I datori di lavoro vogliono sapere tutto su di te che potrebbe essere rilevante per la tua capacità di eseguire il lavoro che hanno pubblicato, "Garner w

Le sezioni che i datori di lavoro trovano irrilevanti erano "lingue", "interessi personali" e "realizzazioni". Lo studio ha scoperto che l'inclusione di queste sezioni rendeva il 24 percento meno probabile che un curriculum ricevesse una valutazione massima.

Quando in realtà scrivendo un curriculum, chi cerca lavoro dovrebbe includere determinate parole chiave ed evitare altri. La ricerca ha scoperto che le parole chiave che implicano abilità di gestione, capacità di risoluzione dei problemi e una posizione proattiva verso il lavoro sono state associate ai punteggi più alti. L'utilizzo di alcune "parole chiave efficaci" può aumentare le probabilità di un punteggio di cinque stelle fino al 70 percento. Queste parole includono:

  • Esperienza
  • Gestione
  • Progetto
  • Sviluppo
  • Affari
  • Abilità
  • Professionale
  • Conoscenza
  • Anno
  • Squadra
  • Direzione

Garner mette in guardia le persone in cerca di lavoro, tuttavia, per non esagerare con l'utilizzo di queste parole chiave.

"Ricorda, tuttavia, che il riempimento delle parole chiave porterà probabilmente a scartare il tuo curriculum", ha scritto Garner. "Assicurati di includere solo parole che siano pertinenti alle tue capacità".

Riprendi gli scrittori dovrebbe evitare parole chiave che diano ai datori di lavoro l'impressione che un candidato sia inesperto, richiede una grande quantità di addestramento o è scoraggiato dal duro lavoro. Queste parole includono:

  • Hard
  • Need
  • First
  • Me
  • Time
  • Myself
  • Chance
  • Develop
  • Learning

Length esegue anche un key roll in quanto bene i responsabili delle assunzioni ricevono un curriculum. La ricerca ha rilevato che i manager classificati riprendono tra le 600 e le 700 parole di lunghezza molto più alta rispetto ai curriculum che erano meno di 500 parole. Inoltre, qualcosa di più di 700 parole ha iniziato a orientarsi verso valutazioni più basse.

La ricerca ha anche rivelato che il "riassunto" dovrebbe essere compreso tra 90 e 100 parole e che "l'obiettivo" dovrebbe essere di circa 30 parole.

"Seguendo queste linee guida lunghezze si ottiene un aumento del 30 percento delle probabilità di ricevere una valutazione a cinque stelle ", scrisse Garner.

Originariamente pubblicato su Mobby Business


3 Consigli per un'efficace promozione di sé

3 Consigli per un'efficace promozione di sé

Se stessi agli altri potrebbe essere scomodo, ma potrebbe avvantaggiare te e la tua carriera. L'auto-valutazione positiva è una delle ragioni principali per cui molti lavoratori avanzano verso posizioni più elevate, ed è una tecnica che ogni lavoratore dovrebbe praticare. "L'auto-promozione è uno strumento necessario per aiutare i professionisti ad elevarsi nella fase successiva della loro carriera, in particolare se non vengono riconosciuti correttamente dai loro coetanei ", ha detto Vanessa Fioravante-Cuomo, principale e co-fondatrice di ANDER & Co.

(Carriera)

Bullismo sul posto di lavoro: ciò che tiene le vittime silenziose

Bullismo sul posto di lavoro: ciò che tiene le vittime silenziose

Solo perché nessuno dei tuoi dipendenti ti ha denunciato di essere vittima di bullismo sul lavoro non significa che non stia accadendo. Molte vittime di bullismo sul posto di lavoro soffrono in silenzio per paura di ritorsioni e perché è spesso difficile per loro spiegare completamente cosa sta succedendo e come è iniziato, secondo una nuova ricerca pubblicata di recente sul Management Quarterly.

(Carriera)