5 Modifiche importanti alla tua strategia di email marketing


5 Modifiche importanti alla tua strategia di email marketing

Entro la fine del 2019, il numero di utenti di e-mail è destinato a crescere fino a 2,9 miliardi di persone. Solo negli Stati Uniti ci saranno 254,7 milioni di utenti di e-mail entro il 2020. Sono molti i potenziali clienti a cui mirare le e-mail.

Ma l'invio di e-mail ai clienti non aiuterà la tua azienda - a meno che tu non abbia una strategia dietro la tua campagne. Dalla segmentazione dell'elenco di e-mail all'invio di un'e-mail di benvenuto, ecco cinque modifiche che è possibile apportare all'e-mail marketing per aumentare i tassi di apertura, i click-through e le conversioni.

Per prima cosa: se non usi la posta elettronica per connetterti con i clienti e incentivi le vendite per la tua attività, aggiungila al tuo piano di marketing il prima possibile. Altrimenti, ti manca un'enorme opportunità di marketing.

L'email è uno dei modi più efficaci per promuovere la tua attività. Nel 2016, l'80% dei professionisti ha affermato che l'e-mail marketing ha contribuito a stimolare l'acquisizione e la fidelizzazione dei clienti, rispetto a solo il 44% che ha affermato lo stesso sui social media. L'email marketing è anche conveniente: per ogni $ 1 speso per e-mail, la società media vede un ritorno sull'investimento di $ 38.

Quando inizi a utilizzare l'e-mail marketing, non fare affidamento sui messaggi di attivazione automatici forniti dal software di gestione della posta elettronica. Invece, crea una serie automatizzata di e-mail personalizzate che gli abbonati ricevono.

Una serie di e-mail personalizzate, chiamata anche sequenza autoresponder o canalizzazione di vendita, aiuta i nuovi abbonati a conoscere meglio la tua attività e li guida verso l'acquisto. E tra tutte queste e-mail, l'e-mail di benvenuto è la più importante.

L'invio di un'e-mail di benvenuto ti consente di indirizzare l'attenzione dei tuoi nuovi abbonati alla tua attività subito dopo aver aderito al tuo elenco, ovvero quando sono per lo più interessato a ciò che hai da offrire. Infatti, le e-mail di benvenuto generano, in media, il 320 percento in più di entrate rispetto a qualsiasi altro tipo di e-mail promozionale.

Queste e-mail dovrebbero essere automatizzate in modo che vengano inviate in base a quando una persona si iscrive alla lista. Le e-mail inviate in tempo reale vedono 10 volte più interazione dei nuovi abbonati rispetto alle e-mail inviate in blocco.

Il piano migliore per la tua attività consiste nell'avere un'intera sequenza di e-mail che vengono inviate automaticamente quando qualcuno si iscrive. Ma se devi scegliere solo una email per personalizzarla, rendila una email di benvenuto.

Poiché sempre più persone utilizzano tablet e smartphone, è più probabile che i tuoi clienti leggano le tue e-mail su un dispositivo mobile. Il 51% delle e-mail viene aperto sui dispositivi mobili e le persone sono più propense a guardare le e-mail su un Apple iPhone che su Gmail.

Prima di pianificare le e-mail promozionali, assicurati che il tuo design sia altrettanto valido sui dispositivi mobili dispositivi come fa su un desktop. Se le tue e-mail sono strane o formattate in modo strano sui dispositivi mobili, i clienti non le salveranno per leggere su un desktop. Lo cancelleranno e passeranno al messaggio successivo. Avere un design per e-mail ottimizzato per dispositivi mobili, spesso definito un design reattivo, manterrà tutti i tuoi messaggi promozionali dall'aspetto professionale.

Se sei preoccupato di come apparirà il tuo design, puoi sempre usare una semplice e-mail, che sembra uguale ovunque sia aperto. Non devi nemmeno preoccuparti se ai clienti piacerà: in tutti i settori, le e-mail in testo semplice hanno tassi di apertura più elevati di quelli progettati con HTML.

Molte aziende mettono tutti i loro abbonati in un'unica grande lista, ma vedrai risultati migliori con campagne segmentate via email.

La segmentazione divide gli abbonati in sottolisti in base a determinati criteri: posizione, cronologia acquisti, interessi dei clienti, ecc. e inviando loro e-mail mirate a tali caratteristiche. Ciò ti consente di rendere le tue campagne più personalizzate e appropriate per i clienti che le ricevono.

Non solo la segmentazione offre ai tuoi clienti un'esperienza migliore, ma può anche dare una grande spinta alla tua azienda. Le campagne e-mail segmentate hanno una percentuale di apertura superiore del 14,32% rispetto alle campagne non segmentate, oltre al 100,95 percento in più di click-through.

La più grande sfida affrontata dalla maggior parte delle campagne di email marketing consiste nel far sì che gli abbonati aprano le loro email. Ciò non è sorprendente, visto il numero di email ricevute dalla maggior parte delle persone: ci sono circa 105 miliardi di e-mail inviate ogni giorno, e tale numero raddoppierà prima del 2020.

Se vuoi che i clienti aprano le tue e-mail, devi giocare con il tuo linee di soggetto e capire cosa cattura la loro attenzione. Prova diverse linee tematiche facendo domande o prendendo in giro contenuti. Evita le parole che possono essere scoraggianti, come "donare", che può ridurre la tua percentuale aperta del 50% o più.

L'aggiunta di emoji nelle righe dell'oggetto è anche più comune: l'uso delle emoji nell'e-mail marketing è aumentato di 775 percentuale tra il 2015 e il 2016. Assicurati di utilizzare gli emoji come enfasi o decorazione, piuttosto che usarli per sostituire le parole effettive, poiché alcuni server di posta potrebbero non visualizzarli.

Per capire quali linee tematiche funzionano meglio, prova A / B test, o l'invio di diverse linee tematiche a segmenti della stessa lista e-mail per vedere quale ottiene una tariffa aperta più alta. La chiave è sperimentare e imparare a cosa rispondono i tuoi clienti.

L'obiettivo dell'email marketing dovrebbe essere sempre quello di entrare in contatto con i clienti e aumentare la loro fedeltà al tuo marchio. Concentrati sull'esperienza e sulla risposta del cliente, come faresti con qualsiasi altra forma di marketing, e personalizza le tue campagne di email marketing al pubblico per vedere i migliori risultati possibili.

Nota del redattore: Cerchi informazioni sul servizio di email marketing? Utilizza il questionario qui sotto e il nostro partner venditore ti contatterà per fornirti le informazioni di cui hai bisogno:


Dietro il Business Plan: QuikForce

Dietro il Business Plan: QuikForce

Desmond Lim conosce l'attività in movimento. È cresciuto aiutando suo padre, che è un veterano di più di trent'anni, mentre pensa che ci debba essere un modo migliore per facilitare le mosse. Essendo la prima della sua famiglia a finire la scuola, frequentando l'università di Harvard, Lim si rese conto che sposare la tecnologia con l'industria era la risposta ovvia.

(Attività commerciale)

Lezione di leadership: un po 'di rispetto va avanti

Lezione di leadership: un po 'di rispetto va avanti

Billy Stevenson ha imparato molto sull'imprenditorialità - e quindi sulla leadership - nella fase iniziale della vita. Durante il liceo e il college, trascorreva le vacanze estive lavorando per gli affari di suo padre, e lungo la strada, ha imparato cosa significava gestire una società in modo equo e guadagnare il rispetto dei tuoi dipendenti.

(Attività commerciale)