Hai un diploma? I datori di lavoro preferirebbero vedere queste abilità


Hai un diploma? I datori di lavoro preferirebbero vedere queste abilità

Con la stagione dei diplomi universitari in corso, la classe del 2015 attende con impazienza quel pezzo di carta importantissimo che li rilascia ufficialmente nel mondo del lavoro. I neolaureati spesso credono che un diploma sia il loro biglietto per l'occupazione e, in alcuni casi, hanno ragione - ma, nel complesso, i datori di lavoro sono più concentrati sulle competenze lavorative che sui gradi.

Un recente studio di ZipRecruiter ha rilevato che solo il 21% i posti di lavoro pubblicati sul proprio sito Web richiedono specificamente che i candidati abbiano una laurea. Questo equivale alla stima del Bureau of Labor Statistics secondo cui il 33% dei posti di lavoro negli Stati Uniti richiede una laurea. Mentre ZipRecruiter ha ipotizzato che il possesso di un diploma possa essere assunto per lavori di livello superiore, sembra che su tutta la linea l'esperienza nel campo e le abilità e la formazione pertinenti abbiano superato un diploma o un buon GPA.

Anche i laureati stessi hanno trovato che le abilità sono più preziose per le loro carriere rispetto ai loro gradi. In un sondaggio di Glassdoor del 2014, quasi i tre quarti dei dipendenti hanno affermato che i loro datori di lavoro apprezzano l'esperienza lavorativa e le competenze correlate più dell'istruzione nella valutazione dei candidati, con il 53% che dichiara che la laurea non è più necessaria per garantire un lavoro ben retribuito.

Non c'è dubbio che l'istruzione superiore conti ancora sul successo della carriera, in quanto l'82% degli intervistati Glassdoor afferma che i loro diplomi universitari li hanno aiutati sul posto di lavoro. Ma i cercatori di lavoro devono rendersi conto che c'è di più per approdare a un lavoro e far progredire la propria carriera che tenere una laurea.

"Per qualsiasi dipendente che vuole guadagnare uno stipendio più alto o salire di livello nella scala aziendale, dovrebbe fare la sua ricerca su come l'industria si sta evolvendo, compresa l'individuazione di specifici set di competenze che sono richiesti ", ha detto in una nota Rusty Rueff, esperto di carriera e sul posto di lavoro di Glassdoor. "Tornare a scuola può essere un modo per imparare e migliorare, ma ci sono anche modi non tradizionali, come programmi di certificazione, campi di addestramento, webinar, corsi online senza condominio, conferenze e altro."

Quindi quali competenze specifiche fanno oggi i datori di lavoro vuoi vedere nei candidati di lavoro? Secondo l'analisi di ZipRecruiter di 250.000 annunci di lavoro, le seguenti sei qualifiche sono apparse più frequentemente:

  • Comunicazione (51 percento)
  • Gestione del tempo (21 percento)
  • Capacità di lavorare bene all'interno di una squadra (19 percento)
  • Motivazione indipendente (12 percento)
  • Esperienza specifica in Microsoft Office (11 percento)
  • Capacità di lavorare in ambienti frenetici (7 percento)

Poiché le capacità di comunicazione sono così elevate nell'elenco di priorità per molti datori di lavoro, ha senso che l'intero processo di atterraggio di un lavoro ruoti a essere in grado di comunicare bene, ha detto Allan Jones, direttore marketing di ZipRecruiter.

"Quando scrivi il tuo curriculum, assicurati che non ha errori grammaticali, che ha solo le informazioni più rilevanti e che racconta la tua storia come una persona in cerca di lavoro in un modo che mette in evidenza i tuoi aspetti positivi in ​​modo onesto ", ha detto Jones Mobby Business.

Inoltre, Jones ha consigliato di avere un piano preparato per quello che puoi fare il primo giorno del tuo nuovo lavoro per aiutare l'azienda e spiegarlo durante l'intervista.

"È un ottimo modo per mostrare le tue capacità comunicative e dimostra che sei serio riguardo al lavoro e alla compagnia", ha detto Jones.


Scegliere tra le offerte di lavoro? 4 consigli per prendere una decisione

Scegliere tra le offerte di lavoro? 4 consigli per prendere una decisione

Sei a caccia di lavoro e intervisti per diverse posizioni per le quali sei qualificato. Ben presto, le offerte iniziano a rotolare, ma sei indeciso su quale scegliere. Tra salario, benefit, cultura aziendale e possibilità di avanzamento di carriera, c'è molto da considerare. Avere più offerte è una posizione invidiabile, ma non è così insolito, ha detto Margaret Freel, reclutatrice aziendale presso TechSmith, un'azienda e società di software accademico.

(Carriera)

La motivazione del miglior freelance? Essere il capo

La motivazione del miglior freelance? Essere il capo

La possibilità di essere il loro capo e impostare i propri orari sono ciò che sta guidando i professionisti a rinunciare a lavori a tempo pieno a favore del lavoro freelance, rileva una nuova ricerca. Uno studio condotto da ReportLinker ha scoperto che il 28% dei freelance ha dichiarato di non dover segnalare a nessun altro ciò che li attrae di più del lavoro indipendente.

(Carriera)