Gli imprenditori sono fatti, non sono nati, dicono New Survey


Gli imprenditori sono fatti, non sono nati, dicono New Survey

Mark Zuckerberg , Il fondatore di Facebook, può essere un bambino manifesto per l'imprenditorialità, ma lo stereotipo che segue - istruzione formale giovane e incompleta e nessuna esperienza aziendale - non è vero nel mondo reale, rivela un nuovo sondaggio.

Azienda di servizi professionali Ernst & Young ha intervistato 685 imprenditori e condotto interviste approfondite con i vincitori del premio Impresa dell'anno dell'Azienda per ottenere approfondimenti sulle caratteristiche condivise, le frustrazioni e gli obiettivi di carriera di alcuni degli imprenditori leader a livello mondiale.

Sebbene molti degli imprenditori l'indagine è iniziata in giovane età, quasi la metà (il 47%) non ha aperto i propri negozi fino a quando non avevano più di 30 anni. E quasi il 60 percento si autodefiniva come imprenditori "in transizione" che iniziarono in un ambiente aziendale prima di partire per conto loro.

La loro esperienza come dipendente aziendale fu anche la fonte più importante di apprendimento professionale per un terzo di tutti gli imprenditori, il sondaggio ha detto. Il 30 percento ha accreditato l'istruzione superiore per il proprio apprendimento chiave della carriera e il 26 percento ha detto che proveniva da mentori.

"I leader imprenditoriali sono definiti tanto dalle loro prime esperienze lavorative, dal background culturale e dall'ambiente esterno quanto dalle innate caratteristiche personali" ha detto Maria Pinelli, vicepresidente globale dei mercati di crescita strategica per E & Y. "Nutrire, non la natura, sembra essere più importante nel plasmare la mentalità imprenditoriale".

Il sondaggio E & Y ha anche dimostrato che l'imprenditorialità è una ricerca seriale. Il sessanta per cento aveva avviato tre o più società, il 20 per cento sei o più e il 10 per cento ha dichiarato di aver fondato più di 10 società.

Credono che i maggiori ostacoli al successo imprenditoriale siano la mancanza di fondi, seguita dall'incapacità di reclutare le persone giuste con il know-how per far progredire la propria attività.

Sebbene la ricerca suggerisse che gli imprenditori sono fatti, piuttosto che nascere , ha scoperto che gli imprenditori in genere condividono una serie di comportamenti e atteggiamenti che li distinguono dai colleghi in un ambiente aziendale più consolidato. Nel complesso, hanno concordato che le tre qualità più importanti di un leader imprenditoriale sono la visione, la passione e la guida.

Tratti come flessibilità, incessante attenzione alla qualità e alla lealtà sono risultati molto più bassi.

"Questi risultati evidenziano che il maggior successo gli imprenditori condividono una combinazione unica di opportunità di vedere dove gli altri vedono solo il rischio ", ha detto Pinelli. "E tendono ad essere ottimisti e credono di poter avere successo nonostante il fatto che tutti gli altri dicono loro che non possono."

  • Migliori idee imprenditoriali per imprenditori nel 2011
  • Attenzione al tuo business: cosa farebbe Woody?
  • Swap iniziale: offerte universitarie per quote in attività


3 Principi di base per il successo del sito web aziendale

3 Principi di base per il successo del sito web aziendale

Il tuo sito web aziendale è il tuo più importante strumento di marketing online. Un sondaggio condotto da Sailthru ha mostrato che il 56% dei dettaglianti ha dichiarato che i propri siti Web generano la maggior parte delle entrate dei propri sforzi di marketing digitale, seguiti da un'e-mail al 18%. Pertanto, è fondamentale rendere il tuo sito Web il migliore possibile in modo da promuovere la tua attività alla luce migliore.

(Attività commerciale)

Questi genitori si sono rivolti alla scienza per risolvere gli odori dell'usura atletica

Questi genitori si sono rivolti alla scienza per risolvere gli odori dell'usura atletica

Tutto è iniziato il giorno in cui mio marito è stato sopraffatto dall'odore terribile dei tacchetti da calcio di nostra figlia. Hannah giocava a calcio da quando aveva cinque anni, ma con l'avanzare dell'età, le scarpe odoravano sempre di più. Abbiamo provato tutti i prodotti disponibili: spray, palle profumate, sacchetti di carbone di bambù.

(Attività commerciale)