Hai bisogno di un aumento del curriculum? Aggiungi esperienza di volontariato


Hai bisogno di un aumento del curriculum? Aggiungi esperienza di volontariato

Problemi nell'approntare un lavoro? Prova a parlare del tuo lavoro di volontariato sul tuo curriculum.

Secondo un nuovo studio di Deloitte, oltre l'85% di coloro che sono coinvolti nelle decisioni di assunzione, direttamente o indirettamente, ritengono che le attività di volontariato siano più impressionanti. Inoltre, quasi la stessa percentuale di responsabili decisionali asserzioni ha dichiarato di voler trascurare i negativi quando il curriculum di un candidato include anche il volontariato.

Tuttavia, solo un terzo dei candidati al lavoro include esperienza di volontariato sul proprio curriculum.

" Mentre la battaglia per il talento continua, il volontariato può essere un forte vantaggio competitivo sia per i potenziali dipendenti che per i datori di lavoro ", ha detto in un comunicato Mike Preston, chief talent officer di Deloitte LLP.

Sebbene i datori di lavoro considerino tutte le forme di volontariato favorevolmente, sono rimasti molto colpiti dal servizio di comunità basato sulle competenze, ha rilevato la ricerca. Il volontariato basato sulle competenze è quando i dipendenti usano le loro competenze professionali per aiutare le organizzazioni non profit, ad esempio offrendo consulenza gratuita o aiuto con il marketing.

"La maggior parte degli intervistati ritiene che [il volontariato basato sulle competenze] migliori le capacità comunicative, rafforzi la responsabilità e impegno, e aiuta le persone a sviluppare un forte carattere ", hanno scritto gli autori dello studio.

Molti responsabili decisionali assumono che i dipendenti che volontariamente hanno maggiori possibilità di diventare futuri leader: l'ottanta per cento degli intervistati ritiene che i volontari attivi si spostino più facilmente in ruoli di leadership.

Inoltre, il 92% dei responsabili decisionali assunti pensa che il volontariato espanda le competenze professionali di un dipendente e il 73% afferma che le persone che fanno volontariato hanno più successo.

"Dato che c'è un forte interesse per i candidati con esperienza di volontariato, le aziende possono bisogno di fare di più per comunicare ai potenziali talenti quanto apprezzano le abilità professionali critiche sviluppate attraverso ugh attività di volontariato ", hanno scritto gli autori dello studio.

Le precedenti ricerche della società di personale Robert Half hanno rilevato che il 41% dei dipendenti degli Stati Uniti si offre volontario al di fuori del lavoro. Di questi, il 61% pensa che il servizio alla comunità li aiuti a migliorare il senso di benessere e l'efficacia in ufficio, e il 57% afferma che il volontariato li aiuta a espandere le loro reti. Inoltre, quasi la metà ha dichiarato che il servizio alla comunità li aiuta a sviluppare nuove competenze e il 35% afferma che migliora la visibilità della propria azienda.

Per aiutare le persone a iniziare il volontariato, Robert Half ha offerto diversi suggerimenti:

  • Trova un'associazione benefica che possa aiutare. Cerca organizzazioni caritatevoli nella tua comunità che desideri aiutare. Quindi, contattali per vedere se hanno bisogno della tua assistenza. Durante la tua chiamata, spiega le tue abilità e i tuoi interessi specifici per assicurarti di essere adatto alle esigenze dell'organizzazione.
  • Scopri cosa suggerisce il tuo datore di lavoro. Molte aziende hanno stabilito connessioni con organizzazioni non profit che potrebbero essere adatte a tu. Altre aziende offrono volontari di abbinamento o programmi per i dipendenti che fanno volontariato.
  • Verifica se un collega desidera partecipare. Anche se il volontariato da solo è un grande passo, potrebbe esserci un'opportunità per fare ancora di più Impatto nel coinvolgere i collaboratori.
  • Non pensare solo alle vacanze. Anche se le festività natalizie sono considerate un momento per dare, non limitare gli sforzi di volontariato a un paio di mesi all'anno . Esistono preziose organizzazioni di servizi alla comunità che hanno bisogno di aiuto per tutto l'anno.

Dati i benefici che i dipendenti traggono dal volontariato, i datori di lavoro dovrebbero fare di più per collegare i loro attuali membri del personale con opportunità di volontariato, hanno detto i ricercatori di Deloitte.

Meno di la metà degli intervistati da Deloitte ha dichiarato che il proprio datore di lavoro offre un programma di volontariato. Di quelli che lavorano per un'organizzazione che non offre opportunità di volontariato, due terzi hanno dichiarato che avrebbero approfittato di queste opportunità se fossero esistite.

"[I] risultati indicano che i programmi di volontariato aziendale possono essere in grado di aiutare i dipendenti a sviluppare più forti competenze professionali e di leadership e preparare meglio i dipendenti a ruoli di leadership", hanno scritto i ricercatori di Deloitte.

Lo studio Deloitte si basava su indagini di 2.506 individui che sono attualmente impiegati e influenzano direttamente o indirettamente le assunzioni.


La vita è troppo corta: 4 motivi per fare ciò che ami per vivere

La vita è troppo corta: 4 motivi per fare ciò che ami per vivere

Hai sentito il cliché che la vita è troppo breve. Non sai cosa porterà il domani o dove finirai. Quindi, perché sprecare il tuo tempo in una carriera che non ti rende felice? Gli studi hanno dimostrato che le persone felici tendono a guadagnare stipendi più alti, ed è ovvio che questi alti redditi siano felici - almeno in parte - perché hanno un lavoro che amano.

(Carriera)

3 Consigli per un'efficace promozione di sé

3 Consigli per un'efficace promozione di sé

Se stessi agli altri potrebbe essere scomodo, ma potrebbe avvantaggiare te e la tua carriera. L'auto-valutazione positiva è una delle ragioni principali per cui molti lavoratori avanzano verso posizioni più elevate, ed è una tecnica che ogni lavoratore dovrebbe praticare. "L'auto-promozione è uno strumento necessario per aiutare i professionisti ad elevarsi nella fase successiva della loro carriera, in particolare se non vengono riconosciuti correttamente dai loro coetanei ", ha detto Vanessa Fioravante-Cuomo, principale e co-fondatrice di ANDER & Co.

(Carriera)