I proprietari di piccole imprese non seguono il completo nell'eccellenza economica


I proprietari di piccole imprese non seguono il completo nell'eccellenza economica

L'economia del gig potrebbe crescere a passi da gigante negli Stati Uniti, ma i proprietari di piccole imprese sono lenti ad abbracciare i liberi professionisti e gli appaltatori indipendenti. Un nuovo sondaggio pubblicato dalla piccola società di marketing aziendale Manta ha rilevato che la maggior parte degli imprenditori preferisce assumere impiegati retribuiti tradizionali piuttosto che optare per accordi di lavoro più temporanei o fluidi. Inoltre, la minoranza di proprietari di piccole imprese che utilizzano la manodopera in gig economy non offrono vantaggi a quei lavoratori, i risultati del sondaggio dimostrano.

"Con tutta la stampa è cresciuta la crescita dell'economia ... ci aspettavamo di vedere numeri più alti ", ha detto Dario Ambrosini, direttore operativo di Manta. "Questi risultati sono più in linea con ciò che abbiamo visto dalle piccole imprese in passato: assumono principalmente lavoratori a contratto per imprese stagionali o progetti a breve termine".

Secondo il sondaggio di Manta, due terzi dei proprietari di piccole imprese attualmente non impiega nessun appaltatore o libero professionista e l'85% non ha in programma di assumere quei tipi di lavoratori entro il prossimo anno. Inoltre, il 73 percento ha dichiarato di non utilizzare i mercati del lavoro online, come Upwork, per trovare e assumere liberi professionisti.

Gli economisti Lawrence F. Katz e Alan B. Krueger, ricercatori associati al National Bureau of Economic Research, stimano il concerto l'economia - definita come appaltatori indipendenti, liberi professionisti o lavoratori presso le agenzie temporanee - è cresciuta dal 10,1% della forza lavoro impiegata negli Stati Uniti nel 2010 al 15,8% del 2015. Tuttavia, Ambrosini ha dichiarato di non avere grandi aspettative per i piccoli imprenditori la tendenza come le grandi aziende hanno.

"Le piccole imprese tendono a indebolire la tendenza e fanno le loro cose", ha detto Ambrosini. "Le grandi aziende si stanno decisamente spostando verso il lavoratore a contratto, ma questo sondaggio e tutto ciò che abbiamo fatto mostra che le PMI non abbracceranno la gig economy - e non direi che lo faranno fino a quando quei numeri non cominceranno a muoversi".

Il sondaggio di Manta si basa sulle risposte di oltre 2.200 piccoli imprenditori tra il 28 marzo e il 31 marzo. Il margine di errore su tutti i numeri è di +/- 2,08 punti percentuali.


Perché le vendite portano i profitti delle perdite in buchi neri

Perché le vendite portano i profitti delle perdite in buchi neri

La tua azienda perde profitti potenziali attraverso un buco nero di piombo nelle vendite? Ricerche recenti mostrano che le imprese business-to-business spendono in media il 65% dei loro budget di marketing in fiere, seminari sui prodotti, cold calling, acquisti di database e attività di telemarketing progettate per creare idee per generare nuovi clienti.

(Attività commerciale)

La misurazione è ancora l'ingrediente mancante nel marketing

La misurazione è ancora l'ingrediente mancante nel marketing

I reparti di marketing business-to-business (B2B) odierni comprendono la necessità di passare dall'analisi delle ipotesi a un approccio più basato sui dati. In un recente sondaggio, l'80% dei marketer ha affermato di aspettarsi di dedicare più tempo ai parametri di marketing nel 2012 rispetto a prima.

(Attività commerciale)