Perché le piccole banche non sono sempre le migliori per i prestiti alle piccole imprese


Perché le piccole banche non sono sempre le migliori per i prestiti alle piccole imprese

Nonostante la saggezza convenzionale, un nuovo studio dimostra che le piccole banche non sono sempre la migliore opzione quando si cerca un prestito per le piccole imprese.

I ricercatori delle università di Harvard e Yale hanno scoperto che le banche locali, che si ritiene siano le migliori per le piccole imprese perché la loro struttura di prestito decentralizzata offre autonomia ai direttori di filiale sulle decisioni di prestito, solo la migliore opzione per finanziare le piccole imprese se affrontano la concorrenza locale.

"Dimostriamo che è vero che le banche decentralizzate creano migliori risultati di prestito per le piccole imprese rispetto alle banche centralizzate, proprio a causa della discrezionalità concessa ai gestori delle filiali locali ", ha affermato il ricercatore Rodrigo Canales della Yale School of Management. "L'enorme avvertenza è che questo è vero solo quando c'è competizione."

Secondo lo studio, senza concorrenza, la stessa discrezione che i direttori di filiale hanno modellato le decisioni di prestito all'ambiente locale consente loro di sfruttare il loro potere attraverso scegliere le migliori aziende, approvare i prestiti minori e addebitare tassi di interesse più alti.

"Se la banca decentrata è l'unica partita in città, il gestore darà alle aziende condizioni peggiori perché sa che le imprese non hanno altre opzioni, "Canales ha detto. "Se c'è competizione, il manager può reagire e operare in modi che i concorrenti centralizzati non possono".

Gli autori dello studio hanno detto che i risultati aiutano a spiegare perché l'imprenditorialità è aumentata in seguito alla deregolamentazione bancaria statunitense che ha ridotto il numero di piccole banche.

"Ci si aspetterebbe che i prestiti alle piccole imprese sarebbero diminuiti quando le banche sarebbero state in grado di diventare centralizzate e nazionalizzate", ha detto Canales. "L'aumento dei prestiti alle piccole imprese potrebbe essersi verificato perché le piccole banche non avevano più monopoli locali e l'aggiunta della competizione di mercato avvantaggiava gli imprenditori."

La ricerca ha implicazioni su come aiutare le piccole imprese, secondo Canales.

"Se vuoi aiutare le piccole imprese, allora vuoi incoraggiare la concorrenza e vuoi promuovere una varietà di modelli di prestito invece di concentrarti solo sui prestiti centralizzati o decentrati per le piccole imprese", ha detto.

Lo studio, che è stato co-autore di Ramana Nanda della Harvard Business School, è stato pubblicato nel numero di agosto del Journal of Financial Economics.


Fidelizzazione dei dipendenti: 4 modi per mantenere i membri migliori del tuo team

Fidelizzazione dei dipendenti: 4 modi per mantenere i membri migliori del tuo team

Il tasso di turnover dei dipendenti può influire notevolmente sul successo di un'azienda, soprattutto con un team più ristretto. Per le imprese che operano con membri del personale ogni ora, il colpo può essere particolarmente difficile: nel 2015, la Società per la gestione delle risorse umane (SHRM) ha riferito che il tasso di turnover annuale per i dipendenti orari è del 49%, con una media di quasi $ 5,000 per impiegato.

(Attività commerciale)

3 Cose da considerare prima di avviare un'impresa

3 Cose da considerare prima di avviare un'impresa

L'inizio dell'anno è in genere un momento di risoluzione, nuove diete e obiettivi a lungo termine. Anche se è sempre una buona idea migliorare la tua vita personale, il nuovo anno offre anche opportunità nella tua vita professionale. Prendi tempo per valutare dove ti trovi nella tua carriera e se è il momento di cambiare carriera.

(Attività commerciale)