Hai un equilibrio vita-lavoro? Lavoratori e capi non guardano negli occhi


Hai un equilibrio vita-lavoro? Lavoratori e capi non guardano negli occhi

Pensi di aiutare i tuoi dipendenti a raggiungere un sano equilibrio tra lavoro e vita privata? La tua squadra potrebbe non essere d'accordo, suggerisce una nuova ricerca.

Uno studio condotto dalla società di staff OfficeTeam ha rivelato che il 63% degli alti dirigenti ritiene che la propria azienda sia di supporto agli sforzi dei suoi membri del personale per raggiungere un sano equilibrio tra lavoro e vita privata, rispetto a Il 34 percento dei dipendenti che si sentono uguali.

Parte della disconnessione è che i datori di lavoro e i dipendenti hanno opinioni diverse sui vantaggi che effettivamente aiutano i lavoratori a bilanciare le loro vite professionali e personali. La ricerca ha rilevato che mentre il 44% dei dipendenti ritiene che i piani di lavoro flessibili diano loro le migliori possibilità di un sano equilibrio tra lavoro e vita privata, solo il 37% delle loro aziende fornisce questa opzione.

I datori di lavoro soddisfano le aspettative sugli altri due vantaggi I dipendenti dicono che hanno il maggiore impatto sul loro equilibrio tra lavoro e vita privata.

Lo studio ha scoperto che il 33% dei dipendenti ha affermato di avere una generosa quantità di tempo di vacanza li aiuta a raggiungere meglio l'equilibrio vita-lavoro, un vantaggio offerto da oltre il 40% di i loro datori di lavoro.

Inoltre, il 12 percento dei dipendenti intervistati pensa di essere in grado di aiutare i telelavoratori con il proprio equilibrio vita-lavoro, un vantaggio offerto dal 14 percento dei datori di lavoro.

I datori di lavoro potrebbero voler ripensare ai loro programmi progettati per mantenere dipendenti sani. Mentre quasi il 30 percento dei dipendenti afferma che la propria azienda fornisce loro programmi di salute e benessere, solo l'8 percento ha dichiarato che questi vantaggi contribuiscono effettivamente al loro equilibrio tra vita lavorativa e vita privata

Brandi Britton, presidente distrettuale di OfficeTeam, ha dichiarato che le aziende possono Tengo a fornire lo stesso equilibrio tra lavoro e vita privata e le stesse opzioni di salute di un decennio fa.

"I lavoratori di oggi sono sempre più concentrati su come destreggiarsi efficacemente su priorità personali e professionali", ha detto Britton in una nota. "Hanno maggiori aspettative quando si tratta di datori di lavoro che promuovono il loro benessere dentro e fuori dall'ufficio."

Britton ha detto che i datori di lavoro sono meglio serviti spendendo tempo a capire quali benefici hanno un impatto maggiore sull'equilibrio tra lavoro e vita privata.

"Quando al personale vengono forniti strumenti per massimizzare il tempo, bilanciare le esigenze di casa e lavoro e rimanere in salute, le aziende beneficiano di dipendenti più felici, produttivi e leali", ha affermato.

Lo studio si è basato su indagini di 300 dirigenti di aziende statunitensi con 20 o più dipendenti e oltre 500 lavoratori statunitensi di età pari o superiore a 18 anni e impiegati negli uffici.


4 Domande che non dovresti mai chiedere durante un colloquio di lavoro

4 Domande che non dovresti mai chiedere durante un colloquio di lavoro

Quando fai un colloquio di lavoro, sai che dovresti prepararti a rispondere alle domande dell'intervistatore sul tuo background e sulla tua esperienza. Ma sei pronto a fare le domande giuste quando il tuo intervistatore gira il tavolo? Mobby Business ha compilato un elenco di domande che non dovresti mai chiedere durante un colloquio di lavoro e che cosa dovresti chiedere invece per ottenere le informazioni che desideri.

(Carriera)

Perché i veterani hanno problemi a trovare un lavoro

Perché i veterani hanno problemi a trovare un lavoro

Trovare un lavoro è una sfida per molte persone in questi giorni, ma è ancora più difficile per veterani militari. In effetti, in un recente sondaggio di veterani e aziende che hanno assunto veterinari in passato, solo il 54% degli ex membri militari ha espresso fiducia nella propria capacità di trovare un lavoro e ancora meno, il 29%, si è sentito sicuro della propria capacità di trovare Quasi la metà dei veterani (47 percento) ha anche affermato che si aspetta che la transizione nella vita civile sia difficile e che i potenziali datori di lavoro concordino.

(Carriera)