L'arte è stata la mia fuga e in seguito è diventata la mia via all'imprenditoria


L'arte è stata la mia fuga e in seguito è diventata la mia via all'imprenditoria

Sono nato e cresciuto nei progetti di Jersey City, nel New Jersey, in una madre alcolizzata e tossicodipendente che era incredibilmente offensivo nei miei confronti e nei miei fratelli . Non ho mai conosciuto mio padre. Non avevamo giocattoli, cibo o persino mobili, eccetto un materasso sul pavimento su cui ci saremmo circondati noi sei. Spesso dovevamo uscire dalla finestra del condominio e scalare l'edificio per andare a prendere la spazzatura per il cibo, o mendicare o rubare per sopravvivere.

Quando avevo cinque anni, ho trovato un sacchetto di bottoni su uno di questi viaggi. Fu deciso che avrei provato a venderli alla gente per fare soldi per comprare del cibo al negozio d'angolo. Quello fu il mio primo ricordo dell'imprenditorialità - essere consegnato denaro in cambio di un "prodotto". È stata una delle due esperienze che avrebbe cambiato la mia vita e creato il mio futuro destino nelle arti e come imprenditore.

La seconda esperienza che ho avuto è stata intorno allo stesso tempo. Un giorno, quando la mia madre era fuori, vidi una piccola borsa in bagno. L'ho aperto e dentro c'era il trucco! Ho portato la borsa nel corridoio dell'appartamento e ho cominciato a sbavarne il contenuto su tutte le pareti marroni e sporche. Ombretto blu, rossetti cremosi, eyeliner ... una cacofonia di colori. È stata una vera delizia e non mi sono fermato fino a quando non sono stati consumati tutti i materiali. Avevo una sensazione profondamente soddisfacente del colore, del materiale e della realizzazione della mia prima opera d'arte.

Sapevo che mi sarei messo nei guai, ma questo non mi fermò. In quel momento, ero libero. Ho avuto una voce. Potrei esprimermi e giocare. Senza nemmeno sapere la parola, ero un artista.

Avanti veloce, e sono stato adottato da una meravigliosa famiglia a nove anni. Ho imparato a leggere per la prima volta e ho iniziato la scuola. Ho iniziato a lavorare in vari lavori a 13 anni e il mio spirito imprenditoriale e creativo è stato acceso.

Ho finito come Art History e Studio Art Major alla Bucknell University, un college di arti liberali noto all'epoca per i suoi reparti di ingegneria e biologia . Dopo la laurea, ho faticato come un artista affamato che lavorava nelle migliori gallerie e musei per molti anni fino a quando ho deciso di averne avuto abbastanza. Questo è stato il mio punto di svolta ed è iniziato con la semplice domanda: "Chi sta facendo soldi nel mondo dell'arte e non sta lottando?" Conoscevo la risposta: i migliori artisti contemporanei e i migliori galleristi.

Era lì per me. Il primo pezzo del puzzle. Ho deciso di andare a comprare un libro di affari presso il locale Barnes & Noble per vedere se potevo trovare più risposte. Mi sono imbattuto in un libro di Michael Gerber intitolato "The E-Myth" (Ballinger Publishing, 1988). L'ho acquistato e letto copertine per coprire più di due giorni. Ho avuto la mia risposta, ed era sempre davanti a me e dentro di me.

Ho lavorato come imprenditore in ogni singolo lavoro in cui ho lavorato. Ho assorbito tutto ciò che potevo e ho contribuito con idee trasformate in denaro per i proprietari di attività commerciali. A quel tempo, stavo lavorando in una galleria di avvio a Philadelphia e non ho pagato quello che avrei dovuto essere per la mia esperienza e il mio contributo. Era tempo per me di fare il salto di fede e aprire la mia attività in galleria.

Ho aperto la mia galleria a Philadelphia nel 2001, poco prima dell'11 settembre. Il primo anno è stato incredibilmente difficile e snello. La gente lasciava la città per l'estate per dirigersi verso le spiagge e le vendite erano lente. L'11 settembre ha tenuto le persone dentro e spendere soldi per l'arte non era nell'agenda delle persone. Ma il mio ottimismo era alto - ho promesso di lavorare sodo e di superare il primo anno per non andare in default sul mio contratto di locazione per lo spazio della galleria. Ho impiegato settimane di lavoro di 60 ore ed ero implacabile. Ce l'ho fatta.
Nell'anno due ho deciso di ridurre le mie spese personali di affitto e mi sono trasferito nel seminterrato del mio edificio. Non ho detto a nessuno, perché non volevo che la gente giudicasse la mia decisione e decidesse di non comprare arte da me a causa sua. Ho messo quei soldi nella pubblicità in modo che le persone potessero conoscere me al di fuori di Philadelphia. Ha funzionato. Più persone hanno iniziato a mostrare e acquistare l'arte

La mia attività di galleria è stata aperta per 16 anni. Di recente ho aperto un'attività di consulenza in California e mi sono consultato per i migliori clienti e aziende. I musei sono stati acquistati da me e attualmente sto lavorando a diverse esposizioni e progetti di musei con artisti della galleria.

Ho imparato a perseverare in tutte le sfide. Continuavo a spingermi a lavorare di più e ad imparare di più. Mi ci sono voluti cinque anni per assumere il mio primo assistente e iniziare a fare soldi, e altri cinque anni per iniziare a risparmiare. I primi 10 anni ho continuato a investire ogni centesimo che ho guadagnato nella mia azienda: il personale, l'acquisto del mio edificio e il rinnovo, la pubblicità e sistemi migliori per far funzionare il mio business ai massimi livelli.

Mi piace incoraggiare l'imprenditorialità per galleristi, artisti e creativi e recentemente ho ampliato il mio percorso per insegnare questo. Non avrei potuto immaginare un percorso migliore per i miei sogni e per la mia personalità.

Informazioni sull'autore: Bridgette Mayer è fondatrice e CEO di Bridgette Mayer Gallery e Bridgette Mayer Art Advisors, collaborando con artisti e artisti famosi collezionisti in tutto il mondo. È anche l'autrice di "The Art Cure: A Memoir of Abuse & Fortune" (Lioncrest Publishing, 2016).


10 Modi per fornire un ottimo servizio clienti

10 Modi per fornire un ottimo servizio clienti

Questa settimana è la settimana del servizio clienti nazionale e un buon momento per ricordare che mantenere i clienti in arrivo dovrebbe essere la priorità della tua azienda. Richard Shapiro è il fondatore e presidente di The Center For Client Conservazione e autore del libro in uscita, "The Welcomer Edge: Sbloccare i segreti per ripetere l'attività" (Vantage Point, 2012).

(Attività commerciale)

USPS consegna posta diretta senza costose mailing list

USPS consegna posta diretta senza costose mailing list

Il servizio postale statunitense sta lanciando una nuova campagna questa settimana per ricordare alle piccole imprese che è lì per aiutare - e nel processo contribuire a costruire una nuova base di clienti tra imprenditori. Attraverso una serie di pubblicità televisive, di stampa e di posta, il servizio postale sta intensificando gli sforzi per promuovere il suo programma Every Door Direct Mail, un Web- servizio basato che aiuta le piccole imprese a prospettarsi localmente a clienti nuovi ed esistenti senza bisogno di nomi o indirizzi.

(Attività commerciale)