Archiviazione cloud spesso risultati nella perdita di dati


Archiviazione cloud spesso risultati nella perdita di dati

Man mano che più aziende trasferiscono le loro operazioni al cloud e altri ambienti virtuali, un nuovo sondaggio rivela alcune delle insidie ​​associate alla memorizzazione di informazioni critiche lì.
Condotto da Kroll Ontrack, fornitore di servizi di gestione delle informazioni, recupero dati e tecnologie legali, il sondaggio ha rivelato che il 65% di aziende e altre organizzazioni hanno spesso perso dati da un ambiente virtuale, un numero che è aumentato del 140% rispetto all'anno scorso.
In particolare, il 53% degli intervistati ha subito cinque incidenti di perdita di dati virtuali solo nell'ultimo anno <1299> Secondo il sondaggio, le cause più comuni di perdita di dati da ambienti virtualizzati includono la corruzione del file system, macchine virtuali eliminate, disco virtuale interno corrotto ioni, RAID e altri guasti hardware di storage e server, nonché file eliminati o corrotti contenuti nei sistemi di storage virtualizzati.
Jeff Pederson, responsabile delle operazioni di recupero dati per Kroll Ontrack, ha dichiarato che la perdita di dati virtuali può essere catastrofica per un'organizzazione.
"Le organizzazioni di successo si rendono conto che qualsiasi interruzione all'interno dell'infrastruttura virtuale, indipendentemente da quanto piccola, avrà un impatto amplificato sull'azienda nel suo complesso", ha detto Pederson in un rilascio preparato.
Poiché i contratti di virtualizzazione spesso non rivendicano responsabilità Per la corruzione, la cancellazione, la distruzione o la perdita di dati, Pederson ha affermato che è fondamentale per i responsabili IT e gli esperti di business continuity includere un fornitore di servizi di recupero dati nei loro piani di emergenza.
Oltre all'utilizzo di data center virtuali in loco, aziende e altre organizzazioni si rivolgono sempre più a fornitori di cloud di terze parti come mezzo di archiviazione dei dati.
Pur avendo abbastanza garanzie per spostare le loro operazioni su cloud-based servizi, il 55% degli intervistati ha dichiarato di non aver fiducia nella capacità di un provider cloud di gestire correttamente gli incidenti di perdita di dati. Inoltre, solo il 39% degli intervistati ha dichiarato che il proprio fornitore di servizi cloud ha istruito la propria organizzazione su come affrontare il disastro dei dati o la situazione di recupero dei dati dal cloud.
La ricerca è stata basata su un sondaggio di oltre 360 ​​professionisti IT, la maggioranza di cui si sono considerati esperti nella virtualizzazione.
Qual è il piano di disaster recovery?

  • 5 motivi per considerare un data center modulare
  • Preparazione per un crash nel cloud


Vuoi mantenere i tuoi dipendenti? Dare loro opportunità di crescita

Vuoi mantenere i tuoi dipendenti? Dare loro opportunità di crescita

I datori di lavoro interessati a migliorare il tasso di ritenzione dei lavoratori dovrebbero prendere nota: I dipendenti hanno ragioni molto diverse per rimanere in un posto di lavoro rispetto a quando ne lasciano uno. In uno studio globale condotto dalla società di consulenza BlessingWhite, i dipendenti hanno rivelato di mantenere un lavoro perché a loro piace il lavoro che svolgono.

(Generale)

Gli smartphone aumentano la produttività dei dipendenti nonostante le preoccupazioni di sicurezza

Gli smartphone aumentano la produttività dei dipendenti nonostante le preoccupazioni di sicurezza

Mentre è stato a lungo consigliato che le persone mantengano separati il ​​loro lavoro e le loro vite personali, una nuova ricerca dimostra che lasciare che i dipendenti utilizzino dispositivi di comunicazione personali per scopi lavorativi può essere un'eccezione valida a tale regola. A livello globale, dipendenti autorizzati a utilizzare dispositivi personali tra cui computer portatili e i tablet per scopi commerciali hanno riportato un aumento della produttività del 36%, secondo un sondaggio della società di software di virtualizzazione Citrix.

(Generale)