8 Buoni motivi per abbandonare il tuo terribile lavoro


8 Buoni motivi per abbandonare il tuo terribile lavoro

Tempo per chiudere

Andare a un lavoro che non ti piace è estenuante. Quando la sveglia si spegne ogni mattina, è come una sirena che suona per la fine dei giorni. Potrebbe essere un po 'drammatico, ma quando sei nella situazione, sembra che nulla risolverà il problema.

Arriverà un momento in cui dovrai valutare la tua situazione. Ne vale la pena? Stai avendo problemi con i boss? Può essere risolto?

Abbiamo chiesto ad alcuni esperti di guidarti nel processo decisionale. Se più di uno, o pochi, suona vero, potrebbe essere il momento di pianificare i tuoi prossimi passi. [Vedi storia correlata: Pronto a partire? Come dire che è ora di lasciare il tuo lavoro]

Estrema noia

Certo, alcuni giorni di lavoro sono più eccitanti di altri, ma se trovi che ogni giorno in ufficio è un snooze-fest, potrebbe essere il momento per trovare un nuovo concerto.

Come allenatrice esecutiva ed ex dipendente divenuta imprenditrice, Jessica Manca conosce alcune cose riguardo alla sua chiusura. Ma cita la noia come il segnale numero uno che è il momento di gettare la spugna.

Manca - la cui azienda, Managing Mindspaces, aiuta i professionisti a bilanciare i loro stipendi con le loro passioni - ha detto che se sei annoiato, hai perso la motivazione, stai solo facendo le mozioni o stai procrastinando più del solito al lavoro, potresti voler considerare di cercare un lavoro più soddisfacente.

Non c'è spazio per la crescita

Stare bene nella tua posizione è una buona cosa. Tuttavia, essere così a proprio agio nella tua posizione da non essere mai sfidato o incuriosito non è sicuramente una buona cosa. Se il tuo lavoro non ti stimola come prima, potrebbe essere il momento di andare avanti.

"Una volta che smetti di apprendere e di crescere nel tuo lavoro, è tempo di cercare qualcos'altro", dice Adam Grealish, fondatore di Roletroll.com, un motore di raccomandazione di lavoro per gli operatori finanziari e tecnici.

Steve Langerud, consulente del posto di lavoro e specialista in relazioni umane, è d'accordo. Langerud ha detto che è ora di smettere quando vuoi sviluppare nuove abilità che semplicemente non puoi imparare nel tuo attuale lavoro.

Ti colpisce fisicamente

Se solo pensando al tuo lavoro ti viene voglia di vomitare, indovina cosa ? È tempo di smettere.

"Mi svegliavo sentendomi male allo stomaco, temendo la spinta verso il lavoro", ha detto Myra Dorsey, proprietaria di La Bodi Massage, che ha lavorato per tre società Fortune 500 prima di fondare la propria compagnia nel 2011 .

Lori Malett, presidente di Hatch Staffing Services, ha detto che la sua formula per sapere quando è ora di smettere implica anche certi sentimenti che fanno girare lo stomaco.

"È ora di smettere quando ti svegli ogni giorno con un pozzo il tuo stomaco, temendo di entrare nella doccia e andare a lavorare ", ha detto Malett. "È ora di smettere quando esci dal lavoro ogni giorno, già temendo e pensando di venire il giorno successivo."

Non ti va

A volte, ci vuole un po 'per adattarsi a un nuovo lavoro. Ma se ti trovi nella stessa posizione da un po 'di tempo e non ti senti ancora in forma, potresti cercare un impiego altrove.

Karin Hurt - consulente di direzione, relatore, educatore e CEO di Let's Grow Leaders - ha detto che quando non ci sono spiriti affini in vista, è tempo di trovare un nuovo lavoro. Hurt ha detto che non è appropriato, potrebbe fare di più che trattenerti dal fare amicizia; ancora più importante, potrebbe impedirti di trovare i mentori di cui hai bisogno per crescere nella tua carriera.

Questo doppio smacco di mancanza di lavoro, amici e mancanza di guida è un posto solitario in cui stare, dice Hurt, e può portare ad altri aspetti negativi ramificazioni sul lavoro, come sentirsi brontolone, incompreso o intrappolato.

La tua salute mentale subisce un colpo

Se la tua posizione attuale ti causa così tanto stress da temere che la tua salute mentale sia a rischio, esci di lì, veloce.

"Quando ho iniziato a svegliarsi di notte tremando perché avevo degli incubi sul mio capo, sapevo che era ora di smettere", ha detto Suzi Istvan, uno stratega del marchio e sviluppatore web. "Un lavoro non vale la pena perdere la sanità mentale!"

L'insegnante Tom Mulherin ha trasmesso un messaggio simile. Dopo aver lavorato per un anno in un sistema scolastico fallito, Mulherin ha detto che ha deciso che la sua salute mentale, il rispetto di sé e la necessità di sfuggire allo stress erano troppo importanti; non poteva lasciare che il suo incubo per un lavoro continuasse a metterli a repentaglio.

"Ho dato l'avviso di due settimane al mio datore di lavoro, e quasi immediatamente ho sentito un senso di liberazione, slancio positivo e sollievo che non ho sentito in un periodo ", dice Mulherin.

Le cose vanno di male in peggio

Alcuni giorni di lavoro sono destinati a essere migliori degli altri, ma se si ha l'impressione che ogni nuovo giorno di lavoro sia un po 'peggio

"Direi che è ora di smettere quando i fattori che determinano la soddisfazione sul lavoro stanno cambiando definitivamente in peggio, senza alcuna speranza di miglioramento", ha detto Liz Jackson, un

Come ha spiegato Jackson, se la società per cui lavori ha un grande cambiamento - assumendo decine di nuovi dipendenti, modificandone la struttura di gestione, ecc. - potresti scoprire che non ti piace più lavorare per questo azienda. Riconoscere questo fatto ed essere proattivi al riguardo, è un buon motivo per smettere, ha detto.

La pensione sembra troppo lontana

Se sei lontano dalla pensione ma non puoi smettere di sognarlo, tu potrebbe voler prendere in considerazione la possibilità di cambiare carriera. È stato il caso di Gregory Gass, che dopo quasi 10 anni da anestesista pediatrico, ha lasciato il lavoro per intraprendere la carriera di psichiatra. Come faceva a sapere che era ora di cambiare?

"Tutto quello a cui riuscivo a pensare era quanto velocemente avrei potuto andare in pensione", ha detto Gass. "Avevo 38 anni."

Qualcosa di meglio arriva

Forse uno dei segnali più chiari che è ora di lasciare il tuo lavoro è se ti viene messa a disposizione una posizione migliore. Ma giudicare un'opportunità "migliore" non è così netta come si potrebbe pensare. Solo perché un'altra posizione paga di più, ciò non significa che sarai più felice in essa.

Langerud ha detto che puoi giudicare se qualcosa è in realtà un'opportunità migliore (e una valida ragione per smettere) se la nuova posizione sia o meno "si sente come a casa o soddisfa un bisogno più profondo". Langerud ha lasciato molte cose, per molte ragioni, ha detto, ma smettere di fare qualcosa di più di una busta paga più grande porta a migliori opportunità di carriera.

Alcune interviste sono state condotte per una versione precedente di questo articolo.


15 Modi divertenti (e convenienti) per abitare il tuo ufficio a casa

15 Modi divertenti (e convenienti) per abitare il tuo ufficio a casa

Cambiare per il meglio Avere la flessibilità di lavorare da casa può essere un sogno diventato realtà, ma se il tuo spazio di lavoro è noioso, potresti non sentirsi motivati ​​a fare qualcosa. Alcuni cambiamenti d'arredo - dalle forniture per ufficio esclusive alla raffinata arte delle pareti - possono fare una grande differenza, trasformando il tuo spazio ufficio in un luogo che favorisce la creatività e la produttività.

(Carriera)

Vuoi unirti alla Gig Economy? 15 Aziende che assumono freelancer

Vuoi unirti alla Gig Economy? 15 Aziende che assumono freelancer

Il modo in cui le persone lavorano è cambiato. Non è più normale che un lavoratore trascorra la sua intera carriera in un'azienda. In alcuni casi, anche il solo lavoro a tempo pieno è un ricordo del passato. Molti lavoratori hanno evitato i limiti strutturali del 9-a-5 e l'ufficio fisico in favore di diventare contraenti indipendenti; liberi professionisti; in breve, diventando imprenditori.

(Carriera)