4 Cose I cercatori di lavoro odiano le applicazioni online


4 Cose I cercatori di lavoro odiano le applicazioni online

La maggior parte delle persone in cerca di lavoro di oggi ha compilato una domanda online per un potenziale datore di lavoro. Queste applicazioni automatizzate chiedono ai candidati di inserire le loro informazioni personali e curriculum, solitamente sotto forma di menu a discesa e campi vuoti. Tale informazione diventa parte di un vasto database di candidati, di cui solo pochi fortunati sono mai stati effettivamente contattati dai datori di lavoro.

Mentre l'utilizzo di applicazioni automatizzate può salvare un gestore assumente il fastidio di setacciare una raffica di e-mail con curriculum tradizionali e copertura lettere, molte domande presentate online finiscono per essere ignorate, senza nemmeno una conferma di ricezione da parte del datore di lavoro. Questa crescente tendenza al silenzio in risposta al curriculum è nota come "résumé black hole" e, secondo uno studio recente del fornitore di servizi di reclutamento Seven Step RPO, il processo di domanda di lavoro online è parte del problema.

"Dal l'economia ha toccato il fondo nel 2008, il buco nero del curriculum ha guadagnato lo status di folclore, facendo il punto della conversazione nazionale sull'occupazione ogni pochi mesi ", ha detto Paul Harty, presidente di Seven Step. "Mentre i datori di lavoro potrebbero preferire credere che sia un mito, la nostra recente indagine su oltre 2.500 persone in cerca di lavoro ha indicato che questo fenomeno è reale e che le applicazioni automatizzate dei datori di lavoro sono un importante contributo."

essere in cima all'agenda di ogni azienda, ha affermato Harty, ma i datori di lavoro non gestiscono il processo di candidatura in un modo che consenta loro di acquisire e sfruttare appieno il talento dei propri candidati. Seven Step ha utilizzato i dati dei sondaggi per rivelare i quattro principali problemi che i candidati hanno con le domande di lavoro online.

I candidati che si candidano online sono spesso ignorati. Un quarto degli intervistati ha dichiarato di non aver mai ricevuto il riconoscimento da parte del datore di lavoro dell'ultimo applicazione. Anziani e millennials sembravano essere i più probabili di tutte le fasce d'età a essere ignorati dai datori di lavoro, con circa il 45 per cento degli anziani e il 40 per cento dei millennial che riferivano di non ottenere una risposta da parte del datore di lavoro. out.

Quasi un terzo (30%) di tutti i candidati non impiegherà più di 15 minuti a compilare un'applicazione online, sebbene la tolleranza per le lunghe applicazioni varia a seconda dell'età. I candidati di età compresa tra 25 e 34 anni sembravano essere la fascia di età più impaziente, dato che il 36% di loro era disposto a trascorrere 15 minuti o meno, mentre il 35% dei millennial (sotto i 25 anni) desiderava trascorrere 45 minuti o più su una singola applicazione I datori di lavoro non rimangono in contatto.

Gli autori del sondaggio di Seven Step hanno notato che i datori di lavoro dovrebbero creare comunità di talenti reali attraverso il networking per favorire il coinvolgimento continuo dei candidati, anche se non ci sono posizioni disponibili per quel particolare candidato. Due terzi di tutti i candidati intervistati non sono stati invitati a unirsi alle comunità di talenti dei potenziali datori di lavoro, il che significa che non ci sono state ulteriori comunicazioni dopo aver presentato le loro domande. I candidati ottengono una risposta automatica, non una persona reale.

Più di Il 40% di tutti gli intervistati ha dichiarato di cercare un contatto diretto con le risorse umane sul sito Web del datore di lavoro, anche dopo aver compilato un'applicazione online. Questo comportamento è particolarmente diffuso tra le famiglie con redditi più elevati: l'80% dei candidati con reddito compreso tra $ 100.000 e $ 150.000 ha riferito che preferirebbe rivolgersi direttamente tramite un gestore assumente che tramite un modulo online. Basato sullo studio di Seven Step, il modo migliore per i datori di lavoro per evitare di spingere via il talento devono essere reattivi e impegnati con i candidati.

Originariamente pubblicato su MobbyBusiness

.


Vuoi un incontro di lavoro migliore? Sii più preparato

Vuoi un incontro di lavoro migliore? Sii più preparato

Ammettiamolo: le riunioni di lavoro sono noiose. A nessuno piace andare da loro, e raramente riesci a realizzare tutto ciò che vuoi fare nel tempo assegnato. Anche se hai un programma rigoroso, è ancora improbabile che tutti siano concentrati - un recente sondaggio della piattaforma di presentazione basata sul cloud Prezi ha rilevato che il 46% dei lavoratori americani ammette di inviare messaggi di testo, controllare email o social media, navigare sul Web o persino addormentarsi durante la presentazione di un collega.

(Comando)

Priorità e compromesso: come negoziare come un professionista

Priorità e compromesso: come negoziare come un professionista

A volte, per ottenere ciò che vuoi, devi negoziare. Questo è particolarmente vero nel mondo degli affari, quando si tratta di personale, clienti, venditori e simili. "I buoni approcci e le capacità di negoziazione sono fondamentali per far crescere un'azienda e aumentare il suo valore, ma poche aziende danno molta importanza a questo, perdendo considerevoli dollari ogni anno ", ha dichiarato Daniel Duty, co-fondatore e CEO di Conlego.

(Comando)