Perché le molestie sessuali non segnalate possono portare il ridicolo


Perché le molestie sessuali non segnalate possono portare il ridicolo

Vittime di sesso le molestie spesso non reagiscono nel modo in cui pensano di essere quando si trovano di fronte alla realtà della situazione.

Lo studio, co-autore di Ann Tenbrunsel, professore di etica aziendale dell'Università di Notre Dame, rivela che molti dipendenti non sopportano per se stessi nella misura in cui pensavano che sarebbero stati sessualmente molestati. Tuttavia, poiché quegli stessi lavoratori usano quella falsa predizione del proprio comportamento come punto di riferimento su come reagirebbero alla situazione, sono pronti a condannare gli altri che sono passivi di fronte alle molestie sessuali.

Tenbrunsel, insieme ai ricercatori dalle università dell'University of Utah e Brigham Young e Northwestern, hanno condotto cinque studi che hanno esplorato le critiche degli osservatori su ciò che il sondaggio definisce vittime passive.

In due degli studi, gli osservatori hanno predetto che sarebbero stati più conflittuali di quanto non lo siano le vittime, che ha portato a un giudizio più ampio di altre vittime passive, inclusa la riluttanza a lavorare con loro o raccomandarle per un lavoro.

Un altro studio ha identificato il fallimento nel considerare passiva la motivazione delle vittime, mentre altri due hanno ridotto la condanna delle molestie sessuali passive vittime evidenziando le loro probabili motivazioni al momento delle molestie. Inoltre, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di ricordare un'esperienza passata - una situazione relativa ma distinta dalle molestie sessuali - quando non hanno agito di fronte all'intimidazione sul posto di lavoro.

"Se possiamo aumentare l'accuratezza delle nostre previsioni e realizzare che abbiamo vinto "Difendiamo le nostre vite tutte le volte che vorremmo pensare, saremo meno condannando le altre vittime", ha detto Tenbrunsel.

Come parte dello studio, i ricercatori indicano Anita Hill e le audizioni di conferma del Senato del 1991 per Appuntamento alla Corte Suprema di Clarence Thomas. I ricercatori hanno notato che Hill ha dichiarato di essere stata molestata sessualmente da Thomas durante il suo mandato come capo della Commissione per le pari opportunità di lavoro, ma non lo ha mai affrontato. I ricercatori hanno affermato che la sua richiesta di molestie sessuali ripetute e di inattività perpetua ha portato al sospetto pubblico e alla condanna di Hill.

Tenbrunsel ha detto che i risultati dello studio aggiungono intuizioni sulle cause e le conseguenze della condanna delle vittime e aiutano a spiegare perché la passività di fronte alle molestie, la risposta predominante, è soggetta a tanto disprezzo da parte degli osservatori.

Lo studio, "Doppia vittimizzazione sul luogo di lavoro: perché gli osservatori condannano le vittime passive delle molestie sessuali", è previsto che compaia in una prossima edizione della rivista Organization Science.


Vuoi il lavoro? Pianifica un'intervista mattutina

Vuoi il lavoro? Pianifica un'intervista mattutina

L'early bird ottiene il worm - e il lavoro. Una nuova ricerca ritiene che pianificare la tua intervista al mattino possa massimizzare le tue possibilità di assunzione. Oltre il 60% dei dirigenti ritiene che il tempo più produttivo per condurre interviste di assunzione sia tra le 9 e le 11, secondo uno studio del "La metà mattina è il momento ideale per un colloquio di lavoro perché dà all'intervistatore il tempo di fissare le priorità quotidiane e stabilirsi nel suo giorno prima dell'incontro," Bill Driscoll, presidente distrettuale di Accountemps, ha detto in un dichiarazione.

(Carriera)

Intervista di lavoro divertente Domande da evitare

Intervista di lavoro divertente Domande da evitare

Mentre i dipendenti vengono spesso informati non ci sono domande stupide, quando su un colloquio di lavoro che non è necessariamente il caso, mostra una nuova ricerca. Uno studio condotto dalla società di staff OfficeTeam ha rivelato una serie di domande insolite e sorprendenti che hanno lasciato che molti responsabili delle risorse umane scuotessero la testa.

(Carriera)