Quali messaggi e-mail after-hour fanno davvero ai tuoi dipendenti


Quali messaggi e-mail after-hour fanno davvero ai tuoi dipendenti

Sebbene si possa pensare che i dipendenti rispondano alle e-mail dopo il lavoro e nei fine settimana è un buon modo per aumentare la produttività , incoraggiandoli a farlo in realtà fa male le loro prestazioni lavorative, suggerisce una nuova ricerca.

I datori di lavoro danneggiano i loro dipendentiꞌ benessere e equilibrio tra lavoro e vita privata e indeboliscono le loro prestazioni lavorative quando creano aspettative sulle e-mail relative al lavoro che devono essere monitorate e a durante le ore non lavorative, secondo lo studio programmato per la riunione annuale di questa estate dell'Academy of Management.

"Una cultura" sempre attiva "con grandi aspettative per monitorare e rispondere alle e-mail durante n il tempo di lavoro può impedire ai dipendenti di disimpegnarsi completamente dal lavoro, portando a stress cronico e esaurimento emotivo ", hanno scritto gli autori dello studio.

Non si tratta del tempo o dello sforzo richiesto per rispondere alle e-mail, ma piuttosto delle aspettative che hanno dovrebbe farlo. Gli autori dello studio hanno affermato che questo tipo di cultura crea uno stress anticipatorio e ostacola la capacità del dipendente di staccarsi completamente dal lavoro.

"Le aspettative organizzative sono il principale responsabile dell'incapacità individuale di disconnettere", hanno scritto gli autori dello studio. "Anche nei periodi in cui non ci sono email effettive su cui agire, la semplice norma della disponibilità e l'effettiva anticipazione del lavoro creano un fattore di stress costante che preclude un dipendente dal distacco del lavoro."

Per lo studio, i ricercatori hanno condotto sondaggi di 600 adulti che sono stati reclutati da un'associazione di alunni di business school e gruppi di interesse di LinkedIn e che hanno avuto lavoro in una vasta gamma di industrie e organizzazioni.

Il primo sondaggio ha chiesto quante ore alla settimana i partecipanti dedicavano alle e-mail after-hours, cosa tipo di aspettative che il loro datore di lavoro ha per rispondere alle e-mail dopo il lavoro, i loro livelli di distacco psicologico dal lavoro e l'esaurimento emotivo e il modo in cui pensano di dover pensare ai problemi lavorativi mentre sono a casa.

Gli autori dello studio hanno scoperto che i partecipanti hanno trascorso in media circa 8 ore alla settimana leggendo e rispondendo alle e-mail aziendali dopo ore, con maggiori quantità associate con meno capacità di distaccarsi dal lavoro. Tuttavia, erano le aspettative a leggere e rispondere alle e-mail che causavano problemi maggiori.

"Il distacco di lavoro diminuito a causa di un sovraccarico di posta elettronica non è necessariamente causato dal tempo impiegato per gestire l'email di lavoro, ma è fortemente legato a lo stress anticipatorio causato dalle aspettative organizzative ", scrivono gli autori dello studio.

Questa ridotta capacità di disconnessione si traduce in uno scarso equilibrio tra lavoro e famiglia e causa l'esaurimento emotivo, che, come dimostrato in precedenza, influenza negativamente le prestazioni lavorative.

Il negativo gli effetti del sentirsi in dovere di rispondere alle e-mail durante le ore di non lavoro sono stati maggiori per i dipendenti che desiderano fortemente mantenere separati il ​​proprio lavoro e la propria famiglia. Mentre questi dipendenti sono generalmente più propensi a staccarsi dal lavoro rispetto a quelli che non si preoccupano tanto del lavoro che sanguina nelle loro vite personali, l'insistenza sulla disponibilità delle e-mail al di fuori dell'orario sconvolge la loro capacità di farlo.

Gli autori dello studio credono che i dipendenti che non si preoccupano molto del fatto che il loro lavoro e la loro vita personale siano completamente separati possono in realtà essere più facili da disconnettere poiché le loro preferenze personali non sono in conflitto con le aspettative della loro azienda.

Lo studio è stato creato da Liuba Belkin, un associato professore alla Lehigh University; William Becker, professore associato alla Virginia Tech University; e Samantha Conroy, un assistente professore alla Colorado State University.


La fiducia del tuo capo è una benedizione o una maledizione?

La fiducia del tuo capo è una benedizione o una maledizione?

Guadagnare la fiducia di un capo è un'arma a doppio taglio per molti lavoratori, rileva una nuova ricerca. Il lato positivo è che guadagnare la fiducia di un supervisore è fondamentale per l'empowerment e l'impegno dei dipendenti; tuttavia, aumenta anche la sensazione di essere sovraccarichi di lavoro dei dipendenti e li sopporta con l'onere di dover mantenere la loro buona reputazione, secondo uno studio recentemente pubblicato nell'Academy of Management Journal.

(Carriera)

Come rimanere produttivi in ​​un ufficio rumoroso

Come rimanere produttivi in ​​un ufficio rumoroso

Hai mai dovuto rileggere un passaggio più e più volte perché qualcuno vicino a te stava parlando a voce troppo alta perché tu ti concentri? O forse hai provato (e fallito) a scrivere un articolo in presenza di un amico chiacchierone. Se sei stato in situazioni come questa, sai che il rumore può influire notevolmente sulle prestazioni.

(Carriera)