Fai ciò che ami: L'eroe dei fumetti


Fai ciò che ami: L'eroe dei fumetti

Hai mai sognato di trovare un modo per fare ciò che ami per vivere? Nella mia colonna "Do What You Love", chiedo alle persone che l'hanno fatto di raccontarmi i loro segreti. Spero che ti ispirino a fare lo stesso.

James McLauchlin ama il baseball e i fumetti. Ed è stata un'idea che ha osservato in un libro a fumetti che lo ha aiutato a trovare un modo per entrare più profondamente nell'altro.

McLauchlin, uno scrittore di sport che ancora si diletta nello scrivere sulla Major League Baseball, voleva trovare un modo per aiuta i creatori di fumetti che hanno bisogno. Ispirato da un'organizzazione che offre aiuti finanziari ai giocatori di baseball in pensione, nel 2000 ha fondato l'iniziativa eroi senza scopo di lucro. Fino ad oggi, l'organizzazione ha dato più di $ 500.000 ai creatori di fumetti (artisti, scrittori e letterati) bisognosi.

"Hero crea una rete di sicurezza finanziaria per i creatori di ieri che potrebbero aver bisogno di assistenza medica di emergenza, supporto finanziario per gli elementi essenziali della vita e una strada per il lavoro retribuito.È un'opportunità per tutti noi di restituire qualcosa alle persone che ci hanno regalato tanto divertimento ", dice il sito Web di Hero Initiative.

Da allora McLauchlin ha assunto il compito di eseguire Hero Initiative a tempo pieno. Dice a MobbyBusiness come ha trovato un modo per fare ciò che ama per vivere e come puoi.

MobbyBusiness: Come sei finito a fare questo per vivere?

James McLauchlin: Ero un giornalista sportivo e mi diletto ancora un po '. Major League Baseball ha un fondo simile chiamato BAT, il Baseball Assistance Team, che aiuta i giocatori in pensione. Si sono resi conto che i giocatori anche nei primi anni '70 avrebbero potuto guadagnare solo $ 10.000 all'anno, e molti di quei vecchi giocatori che hanno costruito il baseball in quello che è oggi potrebbero avere dei bisogni. Ora che i salari sono molto più alti nel baseball, si stanno prendendo cura di loro. Cose come questa esistono qui, là e ovunque. Il sindacato locale degli idraulici nella tua città probabilmente ne ha uno per gli idraulici in pensione. Ma non ce n'era mai stata una nei fumetti fino all'estate 2000.

Mark Alessi di CrossGen Comics è anche un grande appassionato di baseball, e ho parlato con Mark alcune volte di BAT, e di come pensavo fosse un pianto peccato che qualcosa di simile non esistesse nei fumetti. Gli ho detto che era sempre nella parte posteriore della mia testa iniziare qualcosa del genere per i fumetti. Mark ha dichiarato di avere già avvocati in custodia presso CrossGen. Si offrì di farli lavorare per inquadrare una società e compilare i documenti. Ha aiutato considerevolmente a creare una struttura ea visualizzare l'organizzazione.

MB: Qual è stata la decisione cruciale che hai preso che ti ha portato a questo posto nella vita?

JM: Ho corso le notti degli Hero e i fine settimana, totalmente non pagati, per circa i primi sei o sette anni. Lo stress era piuttosto monumentale, trovando solo le ore del giorno. E il finanziamento è stato un atto teso. Di tanto in tanto picchiavamo sulla porta del paradiso in termini di soldi in banca. Alla fine ho capito che doveva essere trattato come un vero e proprio lavoro quotato. Ho chiesto al nostro consiglio di amministrazione di prendermi ad uno stipendio, dicendo che avevamo bisogno di amplificare. Ho detto loro che pensavo di poter triplicare il nostro precedente anno di raccolta fondi nel mio primo anno, e se non lo facessimo, sarei uscito da Dodge. Abbiamo fatto circa tre volte e mezzo il precedente massimo di quell'anno, quindi mi sono bloccato.

MB: Cosa volevi essere quando sei cresciuto?

JM: Il giocatore di baseball sarebbe stato simpatico. Leggo anche fumetti da bambino e mi sono davvero piaciuti. Avevo un'idea che sarebbe bello essere un editore di fumetti. Devo farlo anche io. Sono stato redattore capo di Top Cow Productions dal 2003 al 2006.

MB: Perché ami il tuo lavoro?

JM: Per quanto semplice possa sembrare, è il semplice fatto che stiamo aiutando le persone e che hanno un impatto positivo immediato nelle loro vite. Sento piangere molto. Lo faccio davvero E lo dico in senso positivo. Penso che a volte sia solo la rottura di una diga e una liberazione emotiva. Non posso dirti quanto spesso parlerò a qualcuno al telefono dopo che il comitato di erogazione avrà deciso cosa fare, e dirò all'artista X, Sì, nessun problema. Dammi l'indirizzo e un numero di conto, e possiamo pagare la fattura dell'ospedale. Dammi il nome e il numero del tuo padrone di casa, ci prenderemo cura dell'affitto sul retro e ti pagheremo anche per il prossimo mese. E ti stiamo mandando un assegno per poter fare la spesa. Le persone si rompono e iniziano a piangere. Penso che sia lo stress di tutte queste cose che finiscono, il cracking di quel ghiaccio ... è un momento emozionante. La mente, il corpo, qualcosa ... non sa cosa fare. Quindi piange.

È strano, ma sono venuto per non considerare un adulto adulto piangere come qualcosa di brutto. In effetti, è buono. Per così tante persone, è la fine di una lunga e dolorosa strada.

MB: Qual è il più grande malinteso sul tuo lavoro?

J.M.: Che è tutto divertimento e giochi. Una certa parte di esso è. Ma la raccolta di fondi è difficile, soprattutto per il modo in cui l'economia è in funzione dal 2006 - e non permettere a nessuno di dirti che è andato a farsi benedire nel 2008. Fidati di me - era il 2006. È dura, ma alla fine, è soddisfacente.

MB: Se non hai fatto il tuo lavoro, di chi ti piacerebbe avere il lavoro e perché?

JM: Mi piacerebbe essere uno di quei regolari contributori di Esquire - Cal Fussman, Tom Junod, Tom Chiarella, i simili. Faccio alcune funzionalità di scrittura per riviste dove posso, e mi piacerebbe essere in grado di farlo a tempo pieno.

MB: Pensi che avere un lavoro che ami ti abbia reso una persona migliore in altre aree di la tua vita?

JM: Onestamente non lo so. Non ci ho mai pensato veramente. Suppongo che la mia soddisfazione sul lavoro sia elevata e che lo stress legato al lavoro sia basso, quindi speriamo così. Chiedi a mia moglie

MB: Qual è il tuo miglior consiglio per le altre persone che stanno cercando di perseguire i loro sogni di carriera?

JM: C'è una linea un po 'flippante che un mio amico usa: Se nessuno mai fatto la prima mossa, nessuno di noi avrebbe mai avuto una scopata. È divertente, ma c'è del vero. È possibile, nessuno ma nessuno ti sceglierà tra la folla e ti offrirà il lavoro dei tuoi sogni, senza nemmeno sapere di cosa si tratta. Quindi devi saltare, inseguire, chiedere, chiedere e fare la prima mossa.

Jeanette Mulvey ha scritto sul business da più di 20 anni. Conosci qualcuno che ama quello che fanno? Tweet me @ jeanettebnd con l'hashtag #dowhatyoulove.


Le aziende tirano fuori i loro migliori scherzi di April Fools

Le aziende tirano fuori i loro migliori scherzi di April Fools

April Fools! Nell'era dei video virali e del guerrilla marketing, molte aziende vedono il April Fools 'Day come un'opportunità per capitalizzare su un marketing unico che ha la possibilità di diventare virale. Non crederci, basta guardare la lista qui sotto delle aziende che hanno tirato alcuni famosi scherzi del pesce d'aprile negli ultimi anni.

(Generale)

L'esercizio fa bene alla salute e alla carriera

L'esercizio fa bene alla salute e alla carriera

Andare in palestra può essere buono per il fisico, ma potrebbe essere migliore per la salute mentale e lavorativa. Secondo una nuova ricerca, i lavoratori che hanno partecipato a una qualche forma di attività fisica hanno sperimentato episodi significativamente inferiori di depressione e burnout al lavoro.

(Generale)