Quali aziende stanno cercando in questo anno di laurea


Quali aziende stanno cercando in questo anno di laurea

I laureati in possesso di una laurea in economia dovrebbero avere una gamba sui loro coetanei quando si tratta di trovare un lavoro, nuove ricerche dimostrano.

I laureati in economia aziendale e tecnica saranno i più ricercati quando raggiungeranno il mercato del lavoro quest'estate, secondo uno studio di CareerBuilder e CareerRookie.com. In particolare, il 39% dei datori di lavoro cercherà neolaureati con un background aziendale, mentre il 28% cercherà candidati con un diploma di informatica e informatica.

Matematica e statistica, professioni sanitarie e scienze cliniche correlate, tecnologie di comunicazione, tecnologie ingegneristiche , l'istruzione, le arti liberali, le tecnologie scientifiche, la comunicazione e il giornalismo sono le altre major che i datori di lavoro cercheranno di più nelle nuove assunzioni.

La ricerca mostra che complessivamente il 57% dei datori di lavoro prevede di assumere nuovi laureati quest'anno Il 53% lo scorso anno e il 44% nel 2010.

Nonostante i loro piani di assunzione, non tutte le aziende credono che i neolaureati siano pronti per il mondo reale. Lo studio ha rivelato che quasi il 25% dei datori di lavoro pensa che le istituzioni accademiche non stiano preparando adeguatamente gli studenti per le posizioni necessarie all'interno delle loro organizzazioni.

I partecipanti che hanno detto che gli studenti non sono adeguatamente preparati per la forza lavoro erano in ruoli legati al servizio clienti, alle pubbliche relazioni / comunicazioni

I motivi che hanno citato per la mancanza di preparazione sono stati i seguenti: c'è molta enfasi sull'apprendimento dei libri invece che sull'apprendimento nel mondo reale, i ruoli entry-level stanno diventando più complessi , non c'è abbastanza interesse per tirocini e apprendistati, e la tecnologia sta cambiando troppo rapidamente perché gli accademici possano tenere il passo.

"La stragrande maggioranza dei datori di lavoro ritiene che le competenze e le conoscenze acquisite dagli studenti nelle istituzioni accademiche siano in linea con le loro esigenze aziendali , ma quasi uno su quattro percepisce una disconnessione ", ha detto Brent Rasmussen, presidente di CareerBuilder North America. "Man mano che i ruoli all'interno delle organizzazioni diventano più complessi e la domanda di certi gradi supera i tassi di laurea, c'è un'opportunità per i datori di lavoro di lavorare più a stretto contatto con le scuole per guidare le esperienze di apprendimento per la prossima generazione di lavoratori."

Per aiutare il raccolto di quest'anno di laureati, CareerRookie.com ha offerto diversi suggerimenti per l'atterraggio di un lavoro:

  • Non c'è una cosa come l'eccessiva istruzione . Mentre il pensiero di più lezioni dopo la laurea potrebbe non essere al top della prima volta le menti dei cercatori di lavoro, può aiutarli a garantire un impiego. Due terzi dei datori di lavoro hanno affermato che sarebbero stati più propensi ad assumere qualcuno che integrasse i corsi tradizionali con i Massive Open Online Courses (MOOC) e il 54% avrebbe preso in considerazione l'assunzione di qualcuno la cui principale fonte di istruzione erano i MOOC.
  • L'esperienza può venire Ovunque . Mentre molti neolaureati sono intimiditi dalla loro presunta mancanza di esperienza quando entrano nel mondo del lavoro, possono trascurare esperienze che alcuni datori di lavoro considererebbero rilevanti. Oltre ai precedenti lavori e tirocini, l'esperienza utile può derivare anche da attività di gruppo, di volontariato e extrascolastiche.
  • Il social networking può essere un networking professionale La maggior parte degli studenti universitari ha una buona conoscenza delle reti online, che può essere incredibilmente utile quando alla ricerca di un lavoro. Tuttavia, come nel caso dei social network, la creazione di una rete professionale forte richiede l'interazione con il mondo reale. Una buona connessione di persona seguita da un follow-up online può lasciare un'impressione più duratura della sola connessione digitale.

Lo studio era basato su sondaggi di 2.138 gestori assunzioni e professionisti delle risorse umane in una varietà di industrie e dimensioni aziendali .


Quando il disastro colpisce, gli imprenditori reagiscono in modi sorprendenti

Quando il disastro colpisce, gli imprenditori reagiscono in modi sorprendenti

Gli uragani, le inondazioni, i terremoti e altri disastri naturali possono causare un fallimento diffuso nelle piccole imprese. Ma un nuovo studio rileva che i disastri naturali possono effettivamente avere un impatto positivo significativo sulla percezione da parte degli imprenditori delle opportunità di sfruttare al meglio la situazione.

(Comando)

Oltre le risorse umane: 4 modi per migliorare la gestione del capitale umano

Oltre le risorse umane: 4 modi per migliorare la gestione del capitale umano

I dipartimenti delle risorse umane svolgono un ruolo complesso e dinamico nelle imprese, ma la loro responsabilità principale è quella che viene chiamata "gestione del capitale umano" (HCM). Secondo Gartner, HCM è un "insieme di pratiche relative alla gestione delle risorse umane", in particolare nelle categorie di acquisizione, gestione e ottimizzazione della forza lavoro.

(Comando)