Lezione di leadership: incoraggia la tua squadra ad essere brava per se stessi


Lezione di leadership: incoraggia la tua squadra ad essere brava per se stessi

Non esiste un modo "giusto" per condurre un'impresa. I leader di oggi hanno un sacco di saggezza per insegnare a gestire la moderna forza lavoro, perché ognuno approccia la leadership nel suo modo unico. Ogni settimana Mobby Business condividerà una lezione di leadership da un imprenditore o dirigente di successo.

  • Il leader: Chris Gero, fondatore e vice presidente di Yamaha Entertainment Group
  • Tempo nella posizione corrente: 25 anni
  • La filosofia di Chris: "Incoraggia la squadra a capire che c'è sempre una salita in montagna più alta e possono diventare grandi per questo. Se i dipendenti fanno bene per loro stessi, la compagnia farà bene un sottoprodotto. "

Sono un credente nell'essere grande per te stesso. Tutto gira da lì.

Anche se Yamaha è una società molto grande, la mia divisione è gestita da un punto di vista imprenditoriale. Negli ultimi 25 anni in azienda, ho capito il valore di dipendenti fidati e fidati che desiderano migliorare la loro vita attraverso le sfide e le opportunità che ci vengono presentate ogni giorno.

Perché è un ambiente molto guidato e noi Sono costantemente spinti a fare un lavoro eccezionale, le persone devono credere in se stesse e lavorare per il proprio miglioramento. Quando capiscono chi sono e quali sono i loro obiettivi al di fuori dell'azienda, alla fine arrecheranno un ulteriore beneficio all'organizzazione.

Ironia della sorte, uno dei miei mentori più influenti, George Lieb, mi ha licenziato! Ero un artista e mi ero distrutto dalla musica. Così, ho deciso che avrei lavorato per un'azienda completamente fuori dal settore nei primi anni '90. Quella compagnia era GTE Telecommunications (ora parte di Verizon), e George era il presidente. Sono diventato molto amico di lui.

Quando George ha capito chi ero e lo scopo del lavoro che avevo fatto prima, ho ricevuto una chiamata che ero in una lista di licenziamenti. Ho chiesto a George cosa stava succedendo qui e lui ha risposto: "La verità è che non appartieni al nostro mondo, appartieni al tuo mondo, la cosa migliore che posso fare per te è riportarti indietro nel tuo mondo. "

Ero arrabbiato per un minuto. Due giorni dopo, un'altra opportunità è saltata fuori e mi ha spinto sul sentiero verso dove sono oggi. In questo modo strano, George è stato responsabile di rimettermi in carreggiata. Avevo bisogno di essere fantastico per me stesso, e non potevo farlo in quella posizione.

Lo tengo sempre presente ogni giorno mentre lavoro con il team. Se posso essere consapevole dei loro obiettivi e di chi sono e alla fine lo incoraggiamo, l'azienda crescerà e prospererà.


Morale basso impiegato? I tuoi obiettivi potrebbero essere troppo ambiziosi

Morale basso impiegato? I tuoi obiettivi potrebbero essere troppo ambiziosi

Anche se vuoi che i tuoi dipendenti si impegnino a raggiungere il più possibile, fissare obiettivi troppo ambiziosi potrebbe danneggiare la produttività, il mercato performance e morale dei dipendenti, nuovi risultati della ricerca. Uno studio condotto da ricercatori dell'Università di Buffalo a New York, dal Georgia Institute of Technology e dall'Università della Georgia ha scoperto che i dipendenti sono più motivati ​​da piccoli, stimolanti, obiettivi incrementali, piuttosto di obiettivi che sembrano impossibili da raggiungere.

(Comando)

Vuoi attirare il talento principale? Costruisci una cultura inclusiva

Vuoi attirare il talento principale? Costruisci una cultura inclusiva

I datori di lavoro devono fare un lavoro migliore per creare una cultura in cui i dipendenti si sentano a loro agio e parlano menti se vogliono mantenere e attrarre i lavoratori migliori, suggerisce una nuova ricerca. Uno studio di Deloitte ha rivelato che l'inclusione gioca un ruolo fondamentale nel modo in cui i dipendenti vogliono lavorare.

(Comando)