Vuoi un lavoro? Controlla il tuo profilo Facebook


Vuoi un lavoro? Controlla il tuo profilo Facebook

Il ruolo che il tuo profilo Facebook può svolgere nel determinare se hai ottenuto il lavoro o meno potrebbe essere più consistente di quanto pensi.

Un nuovo studio LiveCareer.com ha rivelato che quasi la metà dei dirigenti afferma che è probabile che prendano una decisione di assunzione in base all'identità online di un potenziale dipendente o al profilo Facebook.

Secondo il sondaggio, il 46% dei dirigenti ha dichiarato la società dovrebbe rivedere i profili online di un candidato prima di estendere un'offerta di lavoro, con il 40% che crede che le aziende abbiano il diritto di negare un'offerta di lavoro basata sull'identità online del candidato.

Chi ha già un lavoro dovrebbe essere altrettanto attento identità online. Il 40% dei dirigenti intervistati ha affermato che un'azienda ha il diritto di licenziare un dipendente sulla base di commenti inappropriati sulla sua pagina Facebook.

"La maggior parte delle persone sa che i datori di lavoro non possono porre domande su razza, sesso, religione, età, gravidanza o preferenza sessuale durante le interviste di lavoro ", ha dichiarato James Freundlich, co-CEO di LiveCareer North America. "Quello che le persone potrebbero non rendersi conto è il grado in cui i responsabili delle assunzioni possono raccogliere informazioni personali sui candidati sfogliando la loro pagina Facebook."

Non sono solo i dirigenti che pensano di dover controllare i profili online nel processo di assunzione. Oltre il 33% dei lavoratori entry-level intervistati ha affermato che un'azienda dovrebbe esaminare l'identità online di un candidato prima di estendere un'offerta di lavoro.

"Ci aspettavamo che l'età dei rispondenti influisse sulle loro opinioni sulla privacy del posto di lavoro", ha affermato Freundlich. "Ma non ci aspettavamo che uno su quattro degli intervistati di primo livello accettasse che un'azienda potesse negare loro un'offerta di lavoro basata sul suo profilo Facebook, né pensavamo che oltre il 30% pensasse che fosse giusto licenziare per qualcosa che loro"

Lo studio è stato basato su sondaggi di più di 6.600 utenti di LiveCareer.com.

Frank Godwin è uno scrittore freelance di affari e tecnologia con sede a Chicago che ha lavorato nelle relazioni pubbliche e ha trascorso 10 anni come giornalista Puoi raggiungerlo a o seguirlo su Twitter @ mobbybusiness .


Starting Strong: suggerimenti per l'inserimento corretto del nuovo dipendente

Starting Strong: suggerimenti per l'inserimento corretto del nuovo dipendente

Iniziare un lavoro è sempre stressante per una nuova assunzione, ma a volte può essere più stressante essere l'unico responsabile per l'introduzione di un nuovo dipendente sul posto di lavoro, assicurandosi che il dipendente si senta benvenuto e coinvolto e fornendo e un allenamento utile. Essere incaricati di questo processo può metterti sotto pressione.

(Generale)

I consumatori attenti al mobile pronti a scaricare banche tradizionali

I consumatori attenti al mobile pronti a scaricare banche tradizionali

Ci sono altre cattive notizie per l'assillante settore bancario, e non ha nulla a che vedere con il controllo regolamentare o dispiacere degli azionisti: i consumatori interessati ai portafogli mobili prenderebbero in considerazione l'utilizzo di giocatori alternativi alla loro banca principale per entrambi i portafogli mobili e bancari.

(Generale)