Piccoli bonus hanno un grande impatto sui dipendenti


Piccoli bonus hanno un grande impatto sui dipendenti

Non ci vorrà molto per le imprese per portare un po 'di allegria ai propri dipendenti in questo periodo di vacanze, rileva uno studio

La ricerca della società di consulenza incentivi Parago ha rivelato che oltre il 60 percento dei dipendenti sarebbe contento di avere solo una carta regalo da 25 $ come bonus di fine anno, rispetto al 55 percento del 2011.

Nonostante la piccola somma necessaria per rendere felici i dipendenti, il sondaggio mostra che quasi il 70 percento dei dipendenti non si aspettano di ricevere ricompense di fine anno o un bonus festivo quest'anno.

La ricerca ha rilevato che un premio di fine anno potrebbe fare molto per sensibilizzare i dipendenti. Oltre l'80% degli intervistati ha dichiarato che un bonus li farebbe sentire apprezzati, motivati ​​a lavorare di più o essere più leali verso l'azienda, mentre l'82% dei dipendenti ha dichiarato che ricevere una ricompensa di fine anno significherebbe aver fatto un ottimo lavoro e lavoro duro, o che il loro datore di lavoro apprezza e valuta.

[5 cose che un capo non dovrebbe mai dire]

"Questi dati mostrano un'enorme opportunità per i datori di lavoro di promuovere un ambiente leale e mantenere una forza lavoro produttiva , perché i dipendenti sono soddisfatti dei più piccoli premi per le vacanze e si sentono ancora più apprezzati e motivati ​​quando li ricevono ", ha dichiarato Juli Spottiswood, presidente e CEO di Parago. "Questa è una notizia positiva per i datori di lavoro che ancora lottano nella dura economia, perché rivela semplici modi in cui possono mantenere i dipendenti fedeli e quindi mantenere un business produttivo e competitivo."

Quando è stata data una scelta, lo studio ha scoperto che più di 80 la percentuale di dipendenti preferisce carte di debito prepagate Visa o MasterCard spendibili ovunque sia accettato il marchio della carta, contro le carte regalo che possono essere spese solo presso il rivenditore da cui proviene.

Lo studio si basava su indagini di oltre 600 dipendenti .


Programmi per il benessere dei dipendenti Buono per più della salute dei lavoratori

Programmi per il benessere dei dipendenti Buono per più della salute dei lavoratori

Quasi il 90% delle aziende si affidano ora a programmi di benessere degli impiegati per rallentare i costi dell'assistenza sanitaria sottolineando le strategie di prevenzione sanitaria, secondo uno studio del 2011. Ma i programmi di benessere dei dipendenti che non incorporano relazioni preventive tra i dipendenti mancano di un'opportunità critica per creare una forza lavoro più felice e più sana e ottenere risparmi sui costi aggiuntivi, dicono gli esperti.

(Generale)

I 10 più grandi calamità di pubbliche relazioni dell'anno

I 10 più grandi calamità di pubbliche relazioni dell'anno

I 10 più grandi disastri di pubbliche relazioni dell'anno Come la maggior parte degli anni, il 2011 non ha fatto mancare gli incubi PR. Se fosse Netflix a raddoppiare i suoi prezzi o MF Global a perdere $ 1 miliardo di denaro dei suoi clienti, le cazzate furono enormi e in alcuni casi causarono danni permanenti.

(Generale)