Consigli per i laureati per gli anziani: "Vivi un po '"


Consigli per i laureati per gli anziani:

I neolaureati in cerca di consigli su cosa fare dopo potrebbero essere sorpresi di scoprire cosa hanno da dire i loro anziani: Vai a divertirti un po '. Questo è ciò che molti degli anziani intervistati per un nuovo libro consigliavano ai giovani di fare prima di diventare troppo seri sulla vita.

Questo consiglio viene da alcuni dei 1.200 anziani intervistati per The Legacy Project. Il blog The Legacy Project nasce da un'idea di Karl Pillemer, professore di sviluppo umano presso la Cornell University. Da allora è stato trasformato in un libro, "30 lezioni per vivere: un vero e sincero consiglio dei più saggi americani" (Penguin, 2011), che offre consigli agli anziani su argomenti che vanno dalla vita all'amore al denaro.

Pillemer ha detto che il consiglio raccolto nel libro è tanto utile quanto oggi utile come sempre.

"Il consiglio per la vita degli americani più anziani è straordinariamente rilevante per i laureati odierni e per quelli delle scuole superiori. i nostri anziani hanno incontrato un'economia malconcia e un paese segnato dalla guerra: i loro consigli per superare le avversità e vivere bene nei momenti difficili sono estremamente utili per coloro che sono appena all'inizio ", ha detto Pillemer.

Forse sorprendentemente, gli anziani non sono incoraggianti Y, a volte accusato di essere troppo concentrato su se stesso, di iniziare a dedicarsi agli affari della vita. In effetti, il messaggio che stanno inviando ai laureati di oggi è quello di alleggerire un po '. Ecco alcuni dei consigli evidenziati nel libro.

Rischiare per non rimpiangere

"Le persone tra i 70, gli 80, i 90 e oltre approvano i rischi quando sei giovane, contrariamente a uno stereotipo che gli anziani sono conservatori ", ha detto Pillemer. "Il loro messaggio per il neolaureato è 'Prendilo!' Dicono che hai molte più probabilità di rimpiangere quello che non hai fatto di quello che hai fatto. Come un imprenditore di 80 anni di successo mi ha detto: "Se non hai una ragione convincente per dire di no, dì sempre di sì alle opportunità . "

Sfruttare al massimo un cattivo lavoro

La vecchia generazione ha questo consiglio per il lavoro: trarre il massimo da un brutto lavoro ", ha detto." Ricorda che molte di queste persone che sono cresciute nel Grande La depressione ha avuto brutti lavori in anticipo - in effetti, i loro cattivi posti di lavoro fanno sembrare i nostri lavori cattivi dei buoni posti di lavoro! Hanno trovato, tuttavia, che hanno imparato lezioni inestimabili da queste situazioni di lavoro tutt'altro che ideali. Puoi imparare come funziona l'industria, comunicare con gli altri dipendenti, il servizio clienti. Come un uomo mi ha detto: "Puoi anche imparare da un cattivo capo - come non essere un cattivo capo!" Tutto questo è utile nella tua futura carriera. "

Scegli l'eccitazione sul denaro

" Gli anziani sono unanimi su un punto: scegli una carriera per il suo valore intrinseco piuttosto che quanti soldi guadagnerai. I nostri anziani sono profondamente consapevoli di quanto sia breve la vita e pensano che sia un errore sprecare una vita preziosa in un lavoro che non ti piace. Ti dicono di evitare affermazioni del tipo: 'Mi piacerebbe davvero fare' bianco ', ma penso di poter fare più soldi facendo' bianco '. Secondo i nostri anziani, devi essere in grado di alzarti la mattina entusiasta del lavoro, quindi scegli la tua carriera con questo in mente. "

Usa quei regali di laurea per viaggiare

" Quando gli chiedi cosa si pentiranno nella vita , molti degli americani più anziani hanno detto: "Vorrei aver viaggiato di più". Raccomandano che le persone abbraccino i viaggi, specialmente quando sono giovani. Quindi se ti stai chiedendo cosa fare con quei regali di laurea, la saggezza più anziana dice di guardare in qualche viaggio - e un budget basso va bene - prima di iniziare quel primo lavoro. "

Sii un imprenditore

" Quando ti chiedono che cosa rende un lavoro davvero gratificante, gli americani più anziani sottolineano l'autonomia. Ti suggeriscono di cercare un lavoro che ti dia la massima autodirezione possibile e che vale la pena prendere uno stipendio più basso per un lavoro che offra maggiore libertà ", ha detto Pillemer." Un imprenditore di 82 anni di successo mi ha detto: "L'autonomia - la maggior parte delle persone non lo capisce mai. Sono schiavi di qualcuno. La sensazione che quando hai questa libertà - non ci sono soldi che possono pagarla. Non puoi comprarlo. Devi guadagnarlo, devi sentirlo e sai qualcosa? Non migliora! '"

Jeanette Mulvey è l'editor di gestione di MobbyBusiness. Ha scritto di piccole imprese per oltre 20 anni e in passato possedeva la propria attività di e-commerce. La sua rubrica, Mind Your Business, viene visualizzata il lunedì solo su MobbyBusiness. Puoi seguirla su Twitter all'indirizzo @jeanettebnd o contattarla via e-mail all'indirizzo .


BYOD Spurs Worker Worry Informazioni sulla privacy personale

BYOD Spurs Worker Worry Informazioni sulla privacy personale

I datori di lavoro non sono gli unici preoccupati per i lavoratori che utilizzano i propri dispositivi mobili in ufficio, come dimostra una nuova ricerca. Uno studio di soluzioni di accesso alla rete Il provider Aruba Networks ha rivelato che il BYOD, che è il termine utilizzato per i dipendenti che utilizzano smartphone e tablet personali a fini lavorativi, sta causando ai lavoratori la paura che il datore di lavoro verifichi le proprie informazioni personali.

(Generale)

'Negazione dei social media' comune per le aziende statunitensi

'Negazione dei social media' comune per le aziende statunitensi

Le aziende americane negano la necessità di adottare i social media. Una nuova ricerca rileva che il 72% delle aziende che utilizzano i social media non ha una chiara serie di obiettivi o una strategia chiara per le proprie piattaforme di social media. Questa mancanza di direzione sta accadendo nonostante il fatto che il 60% degli americani utilizzi qualche tipo dei social media, secondo il Pew Research Center.

(Generale)