7 Suggerimenti per iniziare un nuovo lavoro con il piede giusto


7 Suggerimenti per iniziare un nuovo lavoro con il piede giusto

Anche se i nuovi lavori possono essere eccitanti e rinvigorenti, possono anche presentarsi con una serie di sfide stressanti.

Un nuovo studio condotto dallo staff Accountemps ha scoperto che i dipendenti che iniziano nuovi lavori chiamano imparare le corde come la loro più grande difficoltà. Nello specifico, la padronanza di nuovi processi e procedure è in cima alla lista delle preoccupazioni quando si entra in una nuova azienda per il 44% dei dipendenti e il 60% dei manager.

"I primi giorni e settimane di lavoro possono essere sia eccitanti che travolgenti come nuovi assunti familiarizzare con l'ambiente di lavoro e le politiche dell'azienda, comprese le regole non scritte ", ha dichiarato Max Messmer, presidente di Accountemps. "Sfruttare appieno gli eventi di orientamento e le opportunità di incontrare e interagire con i colleghi può aiutare a facilitare la transizione."

Nuovi dipendenti e manager hanno anche visto delle sfide nel conoscere padroni e colleghi, nell'imparare a utilizzare la nuova tecnologia e nel montaggio nella cultura aziendale.

"La maggior parte delle aziende offre formazione in modo che i dipendenti possano essere aggiornati sulle procedure formali", ha affermato Messmer. "Tuttavia, è spesso più difficile apprendere le sfumature culturali dell'azienda, compreso il modo in cui le persone preferiscono comunicare e collaborare."

Accountemps offre diversi suggerimenti per i dipendenti che cercano un avvio senza problemi in un nuovo lavoro nel 2013:

  • Chiarire le aspettative: Creare un elenco di obiettivi e responsabilità con il proprio supervisore e stabilire una tempistica per raggiungerli. Richiedi un feedback regolare per assicurarti di essere sulla strada giusta.
  • Trova un modello di ruolo: Un membro del team esperto può fornire ai nuovi arrivati ​​informazioni sul protocollo d'ufficio e le aspettative sulle prestazioni.
  • Guarda, ascolta e impara: Ogni organizzazione ha le proprie regole non scritte. Osserva come i top performer affrontano i problemi e cerca di emulare il loro comportamento.
  • Esci per un caffè o un pranzo: Conosci i colleghi in contesti meno formali per costruire un rapporto.
  • Viaggia in diverse cerchie: Utilizzare corsi di orientamento e formazione per collegarsi con colleghi di altri dipartimenti. È un'opportunità per imparare il gergo aziendale, le pratiche operative e i valori.
  • Fai domande: Non fare abbastanza domande è un grande errore che i nuovi assunti fanno quando si inizia un lavoro. In caso di dubbio, chiedere chiarimenti.
  • Strike a balance: Esudi la fiducia, ma non capita come un know-all-tutto. Prendere in considerazione tutte le informazioni prima di suggerire alternative alle pratiche correnti.

Lo studio era basato su sondaggi su 420 adulti impiegati impiegati in uffici, insieme a 1.014 dirigenti di aziende statunitensi con 20 o più dipendenti.


Consigli per i genitori che lavorano: Ridefinisci il successo

Consigli per i genitori che lavorano: Ridefinisci il successo

Le mamme e i papà che lavorano spesso definiscono il loro obiettivo come "avere tutto", dedicando con successo la loro attenzione ai loro figli e alle loro carriere, pur mantenendo una vita personale. Alcune fonti dicono che è impossibile raggiungere questo obiettivo. Infatti, un sondaggio condotto per un libro del giugno 2014 dallo stratega della carriera Megan Dalla-Camina ha rilevato che il 70% delle donne non crede che sia possibile avere successo sul lavoro e a casa.

(Carriera)

Fin troppo qualificato? Pensa due volte prima di intraprendere quel lavoro

Fin troppo qualificato? Pensa due volte prima di intraprendere quel lavoro

Se sei senza lavoro, potresti essere incline a prendere qualsiasi lavoro che tu possa semplicemente farti rientrare nella forza lavoro. Una nuova ricerca mostra, tuttavia, che intraprendere un lavoro per il quale sei troppo qualificato potrebbe danneggiare le tue opportunità lavorative. Quando i lavoratori accettano lavori al di sotto dei loro livelli di abilità, possono penalizzarli significativamente quando fanno domanda per lavori futuri, perché i datori di lavoro percepiscono questi lavoratori come non impegnati o competenti, hanno trovato uno studio apparso in un prossimo numero della rivista American Sociological Review.

(Carriera)