Come gestire le molestie sui social media


Come gestire le molestie sui social media

Il bullismo informatico e le molestie online non sono solo il dominio dei bambini delle scuole superiori e degli ex amanti sprezzati. Può succedere anche alla tua azienda. E nonostante il fatto che i social media siano parte integrante del marketing mix per molte aziende oggi, molti proprietari di aziende esitano ancora a causa di preoccupazioni su cosa potrebbe andare storto.

Clarissa Windham-Bradstock, chief operating officer di AnyLabTestNow, ha scoperto in prima persona quanto sarebbe stato pessimo arrivare, ha detto ai partecipanti di FranCamp2012, tenutasi il 4 maggio ad Atlanta.

Un ex franchisee e venditore che i servizi Any Lab Test Now avevano deciso di smettere di usare hanno iniziato cyber-stalking e cyber-molestie Windham-Bradstock in un apparente tentativo di far sembrare cattiva lei e la compagnia. L'uomo ha iniziato pubblicando commenti negativi su di lei e Any Lab Test Now su un forum Internet aperto.

Successivamente, amici e colleghi hanno iniziato a ricevere richieste di amicizia da un profilo Facebook con la stessa immagine di Windham-Bradstock, ma con un aspetto leggermente diverso nome. Il profilo falso includeva il suo indirizzo di casa e i nomi dei bambini, nonché le immagini dei bambini stessi.

Windham-Bradstock ha detto che pensava di poter tenere il passo con l'autore cambiando la sua immagine del profilo per distinguere il suo vero profilo da quello falso, ma continuava a ottenere la nuova immagine e ad aggiornare il profilo falso per mantenerlo il più simile possibile a quello reale.

Il perpetratore usò il profilo falso per dire cose cattive su di lei, Any Lab Test Now e alcuni dei suoi affiliati , ha detto Windham-Bradstock. Inoltre ha implicato che ha avuto rapporti inappropriati con altri dirigenti aziendali. Più tardi ha messo su un altro profilo di Facebook falso con un nome diverso.

La gente ha chiesto a Windham-Bradstock perché non ha semplicemente preso il suo profilo Facebook e si è disconnesso completamente. Se avesse disattivato il suo vero profilo, avrebbe lasciato il molestatore come l'unica immagine di se stessa online, ha detto Windham-Bradstock. Ciò gli avrebbe permesso di vincere e l'avrebbe lasciata in cattive condizioni per il mondo.

Windham-Bradstock consiglia di intraprendere le seguenti azioni se si diventa vittime delle molestie sui social media.

● Salva schermate di tutto da usare come prova .

● Notifica ai social media tramite il canale che suggeriscono che qualcuno sta usando il tuo nome in modo inappropriato.

● Utilizza i canali social per connettersi con i decisori.

● Invia un rapporto al distretto di polizia dove la tua casa si trova e include tutta la documentazione del cyberharassment o cyberstalking.


Lo stato delle piccole imprese: Washington

Lo stato delle piccole imprese: Washington

Come parte del nostro progetto di un anno "The State of Small Business", Mobby Business ha in programma di riferire sull'ambiente di piccole imprese in ogni stato dell'America . In questa puntata, abbiamo chiesto ad alcuni degli oltre 550.000 piccoli imprenditori di Washington circa le sfide e le opportunità di operare nel loro stato.

(Attività commerciale)

Dietro il Business Plan: Wag 'N Wash

Dietro il Business Plan: Wag 'N Wash

Delusi dal fatto che dovessero lasciare il loro dalmata, Geni, a casa per lavorare alle 9-5, Dan Remus e Jef Strauss lanciarono la Wag N 'lavare rivenditore di animali domestici in modo da poter portare Geni per la giornata lavorativa. L'attività è iniziata come lavaggio per cani e prodotti da forno per i cani, ma si è evoluta in una catena di franchising a servizio completo.

(Attività commerciale)